Incontro stampa: con il decreto Mise prende il via la stagione delle comunità energetiche

Martedì 15 settembre 2020, alle ore 11.00, presso il Senato della Repubblica  (Sala “Caduti di Nassirya”) si terrà la conferenza stampa “Giornata storica verso la decarbonizzazione del paese: con la firma del decreto Mise, prende il via la stagione delle comunità energetiche e dell’autoconsumo”.

L’incontro è organizzato dal Senatore Gianni Pietro Girotto, Presidente della Commissione Industria Commercio Turismo al Senato. Con Girotto saranno presenti i relatori:

  • Gianluca Perilli, Presidente del Gruppo M5S al Senato
  • Davide Crippa, Presidente del Gruppo M5S alla Camera
  • Stefano Patuanelli, Ministro dello Sviluppo Economico

Nel corso della conferenza stampa, ci sarà un breve intervento in diretta di Beppe Grillo. La diretta dell’evento verrà trasmessa sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle.

Girotto, da sempre sensibile alle istanze ambientali, ha così anticipato le linee guida dell’incontro: “Da oggi, famiglie (in condomini o in singole unità abitative) e imprese potranno attivarsi per produrre e autoconsumare, in qualità di ‘autoconsumatori collettivi’ o di ‘comunità energetiche’, l’energia rinnovabile da impianti fino ai 200 kW di potenza entrati in esercizio dopo la data di entrata in vigore del Milleproroghe (da marzo 2020). Lo scenario che si delinea grazie alle nuove regole introdotte, offre l’opportunità concreta di realizzare la transizione energetica ed ecologica del sistema elettrico del nostro Paese, trasformando il modello centralizzato attuale, alimentato da combustibili fossili, in un sistema decentrato ed efficiente, alimentato dall’applicazione di tecnologie innovative con energie pulite, inesauribili e non inquinanti. La norma che apre la stagione dell’autoconsumo e delle comunità energetiche è la prima pietra su cui costruire un futuro energetico molto più democratico, ambientale e pacifico. Si tratta di una vera e propria rivoluzione, di un enorme miglioramento strutturale nel mondo dell’energia elettrica, tanto più importante quanto più si considererà che, in un futuro molto vicino, sia la mobilità sia il riscaldamento degli edifici si sposteranno verso l’utilizzo di tale forma di energia.”