Gruppo Gallina, 7 milioni da Intesa per produzione da economia circolare

Ammonta a 7 milioni di euro e beneficia della Garanzia Green di Sace il finanziamento concesso da Intesa Sanpaolo alla Gallina Srl, specializzata nella lavorazione di materie prime plastiche.

Le risorse – riporta un comunicato – sono destinate alla produzione di una nuova gamma di lastre acriliche e in policarbonato realizzate attraverso il recupero e la rigenerazione di materiali usati, in linea con i criteri dell’economia circolare.

Gli impianti saranno installati nello stabilimento di Borgaretto (Torino) dell’azienda, dove si punta a un forte efficientamento energetico dei processi. I materiali necessari per la produzione verranno raccolti attraverso un sistema di operatori logistici convenzionati. A piena capacità sarà possibile generare un fatturato di 15 milioni di euro, con una riduzione di emissioni in CO2 stimabile a 3.200 tonnellate/anno. Il Gruppo Gallina ha una buona diversificazione geografica dei mercati di riferimento. Il piano degli investimenti per il 2022 prevede un’ulteriore crescita, in particolare in Usa, Turchia e Germania. In Italia, l’obiettivo primario è la completa riqualificazione industriale del sito di Borgaretto collegato al progetto “La fabbrica trasparente” e del quartier generale a Beinasco nell’area ex Comau, edificio “laboratorio e immagine” per il quale è già attiva una linea di credito Intesa Sanpaolo.

In un contesto internazionale decisamente complesso e incerto, stiamo comunque portando avanti progetti di crescita, caratterizzati anche da una visione ‘alta’, legata alla sostenibilità ambientale e al riciclo delle materie prime, garantendo occupazione e sviluppo al territorio“, commenta il ceo Dario Gallina, presidente della Camera di Commercio di Torino

Previous articleRinnovabili, inaugurato il più grande impianto fotovoltaico della Basilicata
Next articleLitio, Stellantis diventa secondo azionista di Vulcan Energy