Gruppo Enel, 210 mld entro il 2030 per la decarbonizzazione

Se risolviamo il problema di come le città possono diventare più sostenibili, avremo risolto in modo molto elevato il problema di come il mondo intero può diventare più sostenibile” e nella visione di Enel, “il modo in cui possiamo raggiungere questo obiettivo ha a che fare con la decarbonizzazione e l’elettrificazione delle città. Questa è davvero una priorità globale. In questo scenario, il Gruppo Enel mobiliterà investimenti fino a 210 miliardi entro il 2030, dei quali 170 di nostri investimenti e 40 di parti terze. Questo ha a che fare con il sostegno alla decarbonizzazione e l’elettrificazione dei consumi”. Lo ha dichiarato Michele Crisostomo (nella foto), presidente di Gruppo Enel, intervenendo all’evento “On the road to Sustainable City” organizzato da Enel X al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai.

Le città sono cruciali per raggiungere la sostenibilità perché oltre il 70% delle emissioni carboniche annuali e due terzi del consumo energetico globale provengono dalle città, e producono il 50% dei rifiuti globali“, ha sottolineato Crisostomo. “E per sostenere la decarbonizzazione della fornitura energetica anticiperemo il nostro impegno per zero emissioni di 10 anni, dal 2050 al 2040, per emissioni dirette e indirette. Il valore creato dal gruppo per i consumatori si stima che porterà fino al 40% di riduzione della spesa energetica insieme a fino all’80% di riduzione dell’impronta carbonica entro il 2030. Questi sono i benefici della transizione energetica basata sull’elettrificazione dei consumi“.

Previous articleBonus fotovoltaico per il condominio, tutti gli aggiornamenti normativi
Next articleEnel X, arriva ‘metrica’ per misurare le città sostenibili