zeroEmission Medieterranean 2024
HomeEconomia circolare#Green4Life: raccolti 365 kg di rifiuti con gli studenti di Casalpusterlengo e...
zeroEmission Medieterranean 2024

#Green4Life: raccolti 365 kg di rifiuti con gli studenti di Casalpusterlengo e Bosconero

Oltre 365 kg di rifiuti raccolti: con questi numeri prosegue l’avventura della terza edizione di #Green4Life, l’iniziativa di volontariato di Airbank, azienda operativa nel settore dell’antinquinamento e della sicurezza ambientale, pensata per promuovere consapevolezza ecologica e buone pratiche civiche in contrasto al sempre più deturpante fenomeno dell’abbandono di rifiuti presso aree pubbliche naturali, purtroppo trasformate di fatto in vere e proprie discariche a cielo aperto. Le ultime due tappe dell’iniziativa #Green4Life, prima della pausa estiva, si sono tenute nel mese di maggio, rispettivamente a Casalpusterlengo (LO) e Bosconero (TO).

Attraverso la partecipazione attiva di aziende e cittadini, Airbank vuole sensibilizzare sui potenziali sversamenti di sostanze pericolose, coinvolgendo ad ogni tappa un cospicuo numero di volontari, tra adulti e bambini, nella pulizia e bonifica di parchi, fiumi, aree naturalistiche e cittadine.

L’intervento a Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, ha potuto contare sulla collaborazione con il partner Tosi Ferramenta Industriale e sul prezioso aiuto degli studenti della scuola media Generale Griffini, impegnati nell’iniziativa e grazie ai quali è stato possibile ripulire un intero parco cittadino e le aree immediatamente circostanti, restituendole alla comunità. Sono proprio le nuove generazioni il target principale di questa campagna di educazione pensata da Airbank, che li rende non solo protagonisti ma anche responsabilizzati in merito al futuro del Pianeta che ci ospita. Importanti i numeri della raccolta: 205 kg di rifiuti raccolti, di cui 30 kg di plastica e lattine, 15 kg di carta, 50 kg di vetro e 110 kg di indifferenziato. Sono stati inoltre donati due kit antisversamento alla Polizia Municipale di Casalpusterlengo e un’isola ecologica alla scuola secondaria di 1° grado Generale Griffini.

“Le nuove generazioni sono fondamentali per diffondere una nuova cultura di responsabilità ambientale”, spiega Gloria Mazzoni, Presidente e Amministratore Delegato di Airbank“Coinvolgere attivamente questi giovani studenti nella pulizia di aree pubbliche della loro città è il modo migliore per spiegare loro che, se ci prendiamo cura del nostro Pianeta, allora il nostro Pianeta si prenderà cura di noi”.

La tappa di Bosconero, in provincia di Torino, ha potuto contare sulla partnership con Carlo Celesia Ferramenta Industriale. Gli studenti dell’Istituto Comprensivo Guido Gozzano e della Scuola Primaria P. F. Vayra hanno ripulito il centro cittadino e le zone circostanti grazie all’impegno di 70 volontari, di cui 35 bambini, che hanno raccolto ben 160 kg di rifiuti di cui 30 kg di plastica, 10 kg di carta, 20 kg di vetro e 100 kg di indifferenziato. Inoltre, è stata donata un’isola ecologica all’Istituto Comprensivo Guido Gozzano.

Queste iniziative sono state occasione per promuovere la cultura della sostenibilità ambientale attraverso il coinvolgimento attivo della comunità locale, dimostrando che in questo modo si può fare la differenza.

“Ogni tappa di #Green4Life vuole rappresentare un momento di condivisione di buone pratiche, culminando con la donazione di kit di prodotti antinquinamento a enti del territorio con la specifica intenzione di stimolare un circolo virtuoso nella cittadinanza”, conclude Gloria Mazzoni“Educare al rispetto dell’ambiente, alla pulizia degli spazi comuni e al corretto smaltimento dei rifiuti sono atti necessari non solo per il futuro della Terra ma anche per quello delle giovani generazioni che, partecipando a queste iniziative, possono acquisire validi strumenti per capovolgere la narrativa sull’inquinamento ambientale”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati