Fotovoltaico: Jiangsu Seraphim e Ilb Helios si alleano per sviluppare il mercato italiano

Il produttore cinese di moduli Jiangsu Seraphim Solar System e ILB Helios Italia hanno sottoscritto un accordo per operare nel mercato italiano del fotovoltaico. Jiangsu Seraphim fornirà i moduli, mentre ILB Helios li commercializzerà in Italia: a fronte di una specifica richiesta del cliente, la società con sede a Milano eseguirà anche l’integrazione degli impianti fv come appaltatore EPC.

I moduli verranno realizzati nelle fabbriche di Seraphim in Cina o in Sudafrica e nelle altre fabbriche del gruppo a seconda del bilanciamento del carico/ottimizzazione della produzione. I moduli distribuiti in Italia si rivolgeranno principalmente al mercato delle installazioni su tetto e a terra. Per quanto riguarda le caratteristiche, si tratta di moduli mono e policristallini, da 60 e 72 celle, singoli e bifacciali, che utilizzano anche tecnologie standard ma soprattutto di punta, come Perc, a bordi sovrapposti ghiaia, doppio vetro e altre soluzioni di qualità.

Crediamo che l’Italia sia sul punto di riguadagnare la sua importanza nello scenario mondiale del fotovoltaico, e vogliamo cogliere questa opportunità insieme con ILB Helios, che è già nostro partner nella fabbrica di moduli in Sud Africa” ha detto Jun Zhuge, Responsabile mondiale  Export di Jiangsu Seraphim.

Siamo particolarmente orgogliosi di questa iniziativa, che giunge proprio all’avvio della ripresa del mercato fotovoltaico in Italia, a seguito del nuovo Decreto per le rinnovabili e del momento vivace che stiamo finalmente vivendo. Con un partner molto forte come Seraphim siamo fiduciosi di porre le basi per un brillante futuro insieme” ha commentato Guido Traversa, Country Manager Italia di Jiangsu Seraphim e Consigliere Delegato di ILB Helios Italia.

Previous articleAnche l’ambiente al centro del CHIMICAWEB DAY
Next articleEmissioni climalteranti: i cittadini europei chiedono di introdurre un prezzo minimo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here