Energia elettrica, nel porto di Barcellona nasce centrale da 220 kW

Red Eléctrica, la società pubblico-privata di fornitura elettrica in Spagna, investirà 36 milioni di euro nella nuova centrale da 220 kilowatt a servizio del Porto di Barcellona. Il nuovo impianto si chiamerà, spiega il quotidiano iberico El Periodico, “Subestaciòn Ronda Litoral”, e fornirà elettricità alla nuova zona franca dello scalo catalano e al nuovo quartiere di La Marina, nei pressi del porto, dove verranno costruite 12.000 case.

I lavori preliminari per la nuova centrale cominceranno nelle prossime settimane e la conclusione e la messa in rete dell’energia è prevista per l’anno prossimo. Oltre alla stazione saranno costruite tre linee sotterranee: la nuova stazione permetterà al Porto di Barcellona di proseguire la sua strada per l’elettrificazione che punta a ridurre le emissioni di anidride carbonica, in particolare delle navi attraccate in porto con i motori accesi.

É una eccellente notizia – ha twittato il presidente del porto Maria Mercè Conesache Red Eléctrica abbia confermato la costruzione della Subestaciòn Ronda Litoral con una connessione al Porto di Barcellona, questo ci permetterà di procedere con il piano di elettrificazione delle nostre banchine“.