SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeEfficienza energeticaEnea seleziona l'aeroporto di Venezia come eccellenza per efficienza energetica
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024

Enea seleziona l’aeroporto di Venezia come eccellenza per efficienza energetica

Il Marco Polo di Venezia (Gruppo Save), unico aeroporto italiano, è stato selezionato da Enea, attraverso la sua Agenzia nazionale per l’efficienza energetica, quale opinion leader nell’ambito della campagna nazionale ItaliainClasseA. A rafforzamento della campagna dell’ente di ricerca, l’Agenzia individua opinion leader tra grandi istituzioni pubbliche e private italiane operanti al di fuori del settore energetico, che veicolino i principi del risparmio e dell’efficienza presso il proprio target di riferimento.

La campagna, finanziata dal ministero dello Sviluppo economico, svolge attività di formazione e informazione per accrescere la consapevolezza dei consumatori sulle azioni da intraprendere per favorire la riduzione dei consumi energetici e creare condizioni favorevoli per una crescita sostenibile. Per il Gruppo Save, dunque, si tratta di una grande opportunità di far conoscere quanto realizzato nel terzo scalo intercontinentale nazionale in un’ottica di risparmio energetico.

Circa il 75% dell’energia elettrica  necessaria al funzionamento del Marco Polo viene autoprodotta, la restante quota è acquistata dalla rete e proviene da fonti rinnovabili. L’energia autoprodotta deriva prevalentemente dalla centrale di trigenerazione inaugurata nel 2016. Una parte di energia elettrica è prodotta da oltre 7mila pannelli fotovoltaici in aeroporto. Tra le azioni più recenti la sostituzione delle luci del terminal con tecnologia a Led, che ha portato ad una riduzione di circa 250 tonnellate di CO2, e l’introduzione di motori a basso consumo nell’impianto di movimentazione bagagli, con conseguente ulteriore riduzione di 50 tonnellate.

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati