E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
HomeIncentiviEcobonus auto, incentivi fino 13.500 euro
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024

Ecobonus auto, incentivi fino 13.500 euro

In arrivo il decreto per avviare la nuova tranche di ecobonus per auto, moto e veicoli commerciali: a breve la firma della presidenza del Consiglio per il via definitivo. Il pacchetto includerà anche gli avanzi degli incentivi del 2023 (inizialmente ciò non era previsto), ma utilizza solo parte delle risorse stanziate per il 2024. In tutti, circa 950 milioni. Un quarto del totale è riservato all’elettrico. Gli incentivi sono “immediati”, le concessionarie riconoscono direttamente il contributo.

La bozza del nuovo Dpcm con gli incentivi auto è stata visionata dal quotidiano di Confindustria, il Sole-24 Ore: i bonus sono fino a 13.500 euro, se si ha un Isee sotto i 30mila euro. Dopo la firma di Meloni, ci sono altri passaggi da seguire: l’ok della Corte dei conti, il testo da pubblicare sulla Gazzetta ufficiale e poi l’essenziale aggiornamento della piattaforma Invitalia-Mimit per fare richiesta. Un mesetto, tra una cosa e l’altra, passerà senz’altro.

Per l’acquisto o leasing di auto elettriche sono riservati 240 milioni, mentre 402 milioni sono per nuovi modelli con motore termico o ibride full. Circa 140 milioni sono destinati alle ibride plug-in. Il resto va a taxi, auto usate (20 milioni), moto, scooter, tricicli e quadricicli, veicoli commerciali, noleggio a lungo termine.

Particolarmente atteso il bonus di 400-800 euro per l’installazione di impianti a Gpl e metano sulle auto in circolazione Euro 4. Nei primi due mesi del 2024 sono volate le immatricolazioni delle auto alimentate a Gpl, il 6,5% in più rispetto al febbraio 2023. Nel 2023 il mercato è risultato per la prima volta superiore rispetto al 2019 (dato pre Covid). Ne circolano più di 3 milioni in Italia, ci sono 4.600 distributori lungo la penisola, un’infrastruttura consistente, alle spalle solo di Germania e Polonia.Visto che continua a costare meno della metà della benzina (al litro), in molti ci faranno un pensierino. Torniamo però ai bonus auto.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati