Daimler, il futuro è all’insegna dell’elettrico e dell’idrogeno

Nel corso della recente fiera automobilistica CAR-Symposium, tenutasi come da tradizione a Bochum in Germania, Daimler ha dato un importante annuncio. Il capo dello sviluppo  Markus Schäfer ha infatti dichiarato che oltre a concentrarsi su auto e camion puramente alimentati a batteria, Daimler farà affidamento sempre più sui veicoli elettrici a celle a combustibile a lungo termine. A suo avviso, la ”cella a combustibile svolgerà un ruolo importante quando si tratterà di rendere la guida più sostenibile”.

Nel 2020, la domanda di tecnologia dell’idrogeno in Germania è cresciuta notevolmente. Schäfer ha dichiarato di vedere grandi opportunità soprattutto nel settore dei camion, dove l’odierna contingenza potrebbe ridurre drasticamente i costi unitari. Il manager della casa automobilistica di Stoccarda ha poi ribadito l’obiettivo di una flotta completamente priva di CO2 entro il 2039.

Sempre nei giorni scorsi, dal canto suo, Christof Weber, Chief Tester di Daimler Trucks, ha rilasciato un’intervista al giornale “Badische Newest News”, soffermandosi sulla tecnologia diesel e sulle sfide nel campo dell’elettromobilità. Pure egli si è dichiarato ottimista sull’espansione dell’infrastruttura per azionamenti elettrici e idrogeno, coinvolgendo le istituzioni: “l’infrastruttura può e deve essere creata. Anche la politica deve dare il suo contributo. Per fare un confronto: decine e decine di anni fa non si poteva fare il pieno di diesel in quanto mancavano le stazioni.

 

 

Previous articleBosch, nuovo tester con stampante integrata per batterie di avviamento
Next articleEolico, in Inghilterra il più grande parco offshore del mondo