Coronavirus, Italia Solare: “Il 74% degli operatori FV ha registrato calo degli ordini”

Gli effetti del coronavirus iniziano a ricadere anche sul settore del fotovoltaico. A segnalarlo è un’indagine condotta da Italia Solare, tra l’11 e il 13 marzo, che ha chiesto agli operatori associati di tracciare un primo bilancio delle ricadute della pandemia su tutta la catena del fotovoltaico e di suggerire quali possano essere le soluzioni per affrontare il post-emergenza. I profili coinvolti nell’indagine sono installatori di impianti FV, progettisti, distributori, produttori di materiali, Epc – General Contractor – O&M e sviluppatori di impianti.

Se all’inizio della diffusione del coronavirus in Cina – riporta l’indagine – si è temuto che la mancanza di forniture potesse mettere in difficoltà la realizzazione degli impianti senza tuttavia impattare sull’attività quotidiana, oggi la situazione è differente. Gli operatori si trovano nell’impossibilità di chiudere i cantieri aperti e di sviluppare nuovo business.

Il 74% degli operatori ha registrato un calo degli ordini dall’inizio della crisi, con una riduzione che va dal 10 al 30% per il 40% degli intervistati, e c’è addirittura un 10,6% che ha registrato una diminuzione tra il 70 e l’80%. Sull’arco temporale dei prossimi 4 mesi lo scenario non è roseo; 2 su 5 tra chi ha risposto prevede un calo di oltre il 50 percento degli ordini prima dell’estate.

Per superare la crisi, gli operatori chiedono al governo soprattutto di intervenire con un incremento del credito d’imposta per le aziende e un incremento della percentuale di detrazione fiscale per l’installazione di impianti FV per persone fisiche, ma anche con contributi a fondo perduto e finanziamenti dedicati.

Italia Solare – conclude la nota – organizza il prossimo 3 aprile (15-16,30) un webinar –  “Impatto del Covid-19 sul FV in Italia” – per fare il punto sulle novità normative che interessano l’industria fotovoltaica italiana e le proposte dell’associazione a sostegno del settore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here