Cool roof e FV, il binomio di Derbigum che genera un ritorno virtuoso

Derbigum – specializzata nell’impermeabilizzazione di coperture attraverso soluzioni innovative a basso impatto ambientale – comunica di essere intervenuta con la tecnica del “cool roof” su tre edifici di proprietà della compagnia di trasporti laziali Cotral: a Civita Castellana in provincia di Viterbo, e a Poggio Mirteto e Collegiove in provincia di Rieti

Il “cool roof” rappresenta uno dei modi più rapidi e meno costosi attraverso cui si può ridurre l’impatto ambientale e contrastare il mutamento climatico. Se poi al “cool roof” è abbinato un impianto fotovoltaico – riporta un comunicato di Derbigum – l’effetto virtuoso è potenziato.

Nei tre edifici ci sono uffici, officine meccaniche e depositi dei bus. In tutto circa 8 mila metri quadrati di superficie, per le coperture delle quali è stata usata Derbibrite NT, una membrana impermeabile dalle caratteristiche eccezionali che svolge il ruolo di raffrescante passivo e permette quindi di risparmiare energia e di ridurre le emissioni di CO2. Derbibrite NT ha un indice di riflettività (SRI) pari a 100, il suo speciale coating permette di non contaminare l’acqua piovana rendendola quindi riutilizzabile per fini irrigui e, non da ultimo, è totalmente riciclabile. L’installazione di un “cool roof” Derbibrite NT consente di mantenere le temperature interne dei locali basse, richiedendo quindi meno energia per essere raffrescati con impianti di climatizzazione e migliorando il benessere psicofisico delle persone che si trovano all’interno degli edifici.

Il comunicato specifica poi che Derbibrite NT potenzia anche la resa degli impianti fotovoltaici, che, in questo caso, sono stati installati sopra i tre stabili dell’azienda di trasporti laziale. Come osservato da uno studio del Politecnico di Milano, per i moduli fotovoltaici una differenza di temperatura ambientale di 20°C comporta una perdita di potenza del modulo fotovoltaico del 6%. Di conseguenza, minore è la temperatura della copertura su cui è installato un impianto fotovoltaico, maggiore sarà la resa dell’impianto stesso. E tra le caratteristiche di Derbibrite NT vi sono anche quella di aumentare la quota di irraggiamento solare sui moduli fotovoltaici e, allo stesso tempo di diminuirne la temperatura ambiente degli stessi.

Previous articleVestas, al via i test su nave alimentata a idrogeno
Next articleVolkswagen e Redwood Materials, accordo per riciclare le batterie dei veicoli elettrici