zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeColonnine di ricaricaColonnine di ricarica, nuova App greca mappa oltre 100 mila punti in...
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024

Colonnine di ricarica, nuova App greca mappa oltre 100 mila punti in Europa

Semplificare le modalità della ricarica rappresenta ormai una delle chiavi più significative per dare impulso all’uso dell’auto elettrica. In tema, si registra il successo di una nuova App che arriva dalla Grecia: Carge permette di ricaricare le auto elettriche nella colonnine pubbliche a prezzi vantaggiosi, oltretutto, vale a dire con uno sconto sul costo della corrente erogata dalle colonnine su strada che viene pagata a quantità consumata ovvero a kilowattora (kWh).

Carge nasce su iniziativa dell’omonima startup greca. Un e-Mobility Service Provider, più nel dettaglio, che permette attraverso un’unica App di gestire il rifornimento di energia in oltre 100 mila punti di ricarica in Europa. Questo è possibile grazie ad una serie di accordi di interoperabilità con decine di operatori infrastrutturali tra cui Enel X. Tutte le operazioni di ricarica si svolgono attraverso l’applicativo, pagamenti inclusi.

L’applicazione Carge è disponibile al download gratuito attraverso l’App Store di Apple ed il Play Store di Google. L’App è già localizzata in lingua italiana. L’applicativo presenta una mappa su cui sono presenti tutti i punti di ricarica compatibili. Per ciascuno di essi sarà possibile accedere ad una serie di informazioni come il luogo, l’operatore infrastrutturale che lo gestisce, il tipo di presa, la potenza massima erogata ed altro.

I punti sono visualizzati attraverso dei colori differenti che permettono di capire se sono attive e libere, occupate o non funzionanti. Attraverso l’applicativo è possibile anche ricevere assistenza utilizzando un’apposita chat.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati