BayWa r.e., parco eolico offshore in Portogallo senza sovvenzioni

BayWa r.e. ha presentato domanda ufficiale per ottenere i diritti per l’uso esclusivo del fondale marino, per sviluppare in Portogallo un parco eolico offshore galleggiante con 30 turbine, e fino a 600 MW in totale, in una zona dedicata al largo della costa di Viana do Castelo.

Il progetto – riporta una nota – è compatibile con le gare d’appalto per l’eolico offshore recentemente annunciate e può servire da modello per i progetti in gara. BayWa r.e. intende sostenere la creazione di una catena di fornitura globale di impianti eolici offshore galleggianti in Portogallo, utilizzando le infrastrutture locali esistenti, che potranno essere utilizzate dai progetti in gara. Inoltre, il progetto sarà realizzato senza sovvenzioni pubbliche, con un contratto di acquisto di energia (PPA).

Il progetto sosterrà in modo significativo il Portogallo nel raggiungimento dei suoi obiettivi climatici e nel raggiungimento delle emissioni nette zero nei decenni successivi. In particolare, il Portogallo mira ad aumentare la quota di energie rinnovabili nella produzione di elettricità fino all’80% entro il 2026.

Previous articleGeneral Motors, impianti a zero emissioni dal 2025
Next articleZipse (Acea): “Ue deve creare condizioni per mobilità a zero emissioni”