Auto elettrica: Bosch presenta la soluzione in cloud per allungare la vita delle batterie

Robot dotati di intelligenza artificiale utilizzati in produzione, computer potenti per la mobilità connessa e autonoma, case smart: al Bosch Connected World 2020, l’evento dedicato al settore IoT che si svolge a Berlino il 19 e 20 febbraio, Bosch presenterà le innovazioni già disponibili grazie all’Internet delle Cose e le soluzioni che in futuro semplificheranno la vita di ogni giorno, sulla strada, a casa e al lavoro. Tra queste anche delle interessanti proposte relative alla mobilità elettrica. Ricordiamo che la società tedesca è stata la prima a lanciare sul mercato elettroutensili a batteria con tecnologia al litio.

Alla kermesse di Berlino, Bosch presenterà la sua soluzione nel cloud, mirata a prolungare la vita utile delle batterie nelle auto elettriche. Le soluzioni software smart analizzano lo stato della batteria basandosi sui dati in tempo reale relativi al veicolo e all’ambiente circostante e permettono di riconoscere i fattori di stress per la batteria, come la ricarica veloce. Sulla base dei dati raccolti, il software predispone misure per contrastare l’invecchiamento delle celle, come processi di ricarica ottimizzati che si traducono in una minore usura per la batteria. Convenience Charging, la soluzione integrata di Bosch per la ricarica e la navigazione, consente di effettuare previsioni realistiche e pianificazione del percorso che include le soste di ricarica, la facilità di rifornimento e il pagamento.

Le fuel-cell, dal canto loro, consentono di percorrere lunghe tratte con tempi di rifornimento brevi e, grazie all’idrogeno prodotto con energia rinnovabile, il funzionamento del veicolo è a emissioni zero. Al momento Bosch commercializza le fuel-cell in collaborazione con la società svedese Powercell. Oltre alla pila, che converte idrogeno e ossigeno in energia elettrica, Bosch sta sviluppando tutti i componenti essenziali del sistema con l’obiettivo di renderli pronti per la produzione.