Milleproroghe, Girotto (M5S): con autoconsumo e comunità energetiche risparmi in bolletta per tutti

Riguardo all’approvazione nel decreto “milleproroghe” dell’emendamento relativo alle “Comunità energetiche” e all’”Autoconsumo Collettivo”, riceviamo e pubblichiamo una lunga nota di Gianni Girotto (M5s), Presidente della commissione Industria e Commercio del Senato.

Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione, nel “milleproroghe”, di una vera e propria rivoluzione, da sempre fortemente voluta dal M5S, nelle modalità di produzione e consumo dell’energia rinnovabile. Si tratta dell’emendamento che permette la realizzazione delle , passando quindi dal classico modello centralizzato ad un modello decentralizzato e di vera e propria “democrazia energetica”.

Sul lato dei privati, pensiamo solo al fatto che in Italia vi sono 20 milioni di cittadini che vivono dentro 1,2 mln di condomini piuttosti vecchi, che sprecano più della metà dell’energia acquistata per scaldarli d’inverno e rinfrescarli d’estate. Ora, grazie alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici e alla possibilità finalmente di autoconsumare l’energia, in un colpo solo possiamo, dimezzare il costo delle bollette per i condòmini (ed abbassarle per tutti gli italiani), diminuire considerevolmente il fabbisogno nazionale di energia, creare moltissimo lavoro per le nostre micro e Pmi, rientrare dell’investimento delle spese in 3 anni, far emergere il “nero” e pertanto creare i presupposti per diminuire le tasse a tutti

Sul lato delle imprese vi saranno ugualmente grandi opportunità di risparmio permesse dalle suddette nuove configurazioni, e vogliamo sottolinearlo, con particolare risalto per le micro e piccole imprese, che, come i cittadini, potranno costituire delle Comunità energetiche, condividendone costi e benefici.

E’ il risultato di un grande lavoro di preparazione, condivisione, e di grande partecipazione, tenuto con i gruppi politici parlamentari, il Ministro dello Sviluppo Economico e gli stakeholders di settore. Tale lavoro era iniziato presso la Commissione industria appena insediata, tramite un apposito affare assegnato sull’autoconsumo, e proseguito con la preparazione dell’emendamento appena approvato.

Inizia ora una nuova era che ha tutti i presupposti per instaurare un circolo virtuoso di creazioni di posti di lavoro “green”, calo dell’utilizzo delle fonti fossili a favore delle Rinnovabili e quindi di maggiore sostenibilità ambientale, e conseguimento di risparmi economici per i cittadini e lo Stato.

Una volta che il decreto sarà definitivamente approvato, sarà necessario un grande sforzo comunicativo per informare tutti i cittadini di queste grandi opportunità, il M5S farà la propria parte, ed auspichiamo vi sia il contributo di tutti“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here