Asta per fotovoltaico, la Germania registra offerte sempre più interessanti

Il fotovoltaico è sceso ancora nelle offerte, in Germania, nella prima asta del 2020 riservata ai progetti per impianti di potenza compresa tra 750 kW e 10 MW: il valore più basso accettato nella gara, infatti, è arrivato addirittura a 3,55 centesimi di euro/kWh. Lo riporta  una nota dell’Agenzia federale delle reti energetiche (la Bundesnetzagentur).

Il prezzo finale medio nel round di approvvigionamento è stato di 5,01 centesimi di euro/kWh, significativamente inferiore alla media di 5,68  consegnata dalla precedente offerta dello stesso tipo, a dicembre.

La regione della Germania meridionale della Baviera si è assicurata 13 dei 18 progetti assegnati nell’ultima gara, per una capacità totale di 75 MW. I restanti cinque progetti sono stati distribuiti in Brandeburgo, Meclemburgo-Pomerania occidentale, Renania-Palatinato e Schleswig-Holstein.

L’Agenzia ha inoltre assegnato 523 MW di energia eolica in una gara parallela da 900 MW. Le offerte vincenti per i 66 progetti di successo andavano da 5,76-6,20 centesimi di euro/kWh, per una media di 6,18 centesimi.

Il prossimo bando d’asta per il fotovoltaico e l’eolico onshore in Germania si terrà il 1 marzo.

Previous articleSpeciaLith – Advanced Batteries, celle e pacchi batterie al litio
Next articleRegione Lombardia, quattro milioni per rifinanziare bando autoconsumo energia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here