Volvo, accordo con Northvolt per la produzione di batterie

Volvo e Northvolt comunicano l’avviata partnership per la produzione di batterie per auto elettriche. Le due aziende svedesi, infatti, hanno in programma di avviare una collaborazione industriale ad ampio spettro e una joint venture paritetica per lo sviluppo e la produzione di accumulatori “più sostenibili, adatti ad alimentare la prossima generazione di veicoli esclusivamente elettrici di Volvo e Polestar.

Inizialmente questa joint venture, al 50%, porterà alla creazione di centro di ricerca e sviluppo in Svezia che sarà operativo nel 2022. Il secondo passo sarà la creazione di una gigafactory in Europa con una capacità potenziale fino a 50 gigawattora (GWh) all’anno. Questo entro il 2026. La prima auto con celle di batteria sviluppate dalla joint venture sarà la versione solo elettrica del modello più venduto di Volvo, la XC60.

Grazie alla collaborazione con Northvolt – ha dichiarato Håkan Samuelsson, CEO di Volvo – ci assicureremo una fornitura di celle di batterie di alta qualità e più sostenibili per le nostre auto a trazione solo elettrica. Lavorare a stretto contatto con Northvolt ci permetterà anche di rafforzare le nostre capacità di sviluppo interne“.

Volvo Cars e Polestar – ha aggiunto Peter Carlsson, co-fondatore e CEO di Northvolt –sono leader di settore nella transizione verso l’elettrificazione e partner ideali nel percorso che ci attende. Il nostro obiettivo è infatti quello di sviluppare e produrre le celle per batterie più sostenibili al mondo. Siamo orgogliosi di avviare con loro una partnership esclusiva per la produzione di celle per batterie in Europa“.

 

 

 

 

Previous articleFimer lancia due nuovi inverter per impianti FV Utility Scale
Next articleRegione Lombardia, incentivi anche alle PMI per la mobilità elettrica