Fimer lancia due nuovi inverter per impianti FV Utility Scale

FIMER ha annunciato il lancio di due piattaforme innovative per il segmento Utility: un inverter di stringa multi-MPPT ad alta potenza e una soluzione di conversione modulare, pensate per applicazioni centralizzate e decentralizzate.

Le nuove soluzioni targate Fimer – specifica la società in un comunicato – rispondono alle esigenze di oggi e del futuro del mercato utility per il quale è diventato cruciale poter disporre di soluzioni ad alta densità di potenza, flessibili e affidabili. Si tratta di un mercato sul quale Fimer ha deciso di intensificare gli investimenti in R&D, inaugurando di recente anche un nuovo centro di ricerca e sviluppo, e per il quale si stima una crescita importante nei prossimi anni a livello globale: secondo l’ultima edizione del Renewable Energy Market Update prodotto dall’International Energy Agency, la percentuale di applicazioni utility-scale crescerà da oltre il 55% del 2020 a quasi il 70% nel 2022”.

Il nuovo PVS-350 è l’inverter multi-MPPT a più elevata densità di potenza presente sul mercato fotovoltaico.

È ottimizzato per installazioni su impianti fotovoltaici decentralizzati. Una soluzione ad altissima efficienza con le dimensioni più compatte del mercato e che riduce in maniera significativa il rischio di “fuori servizio” che possono manifestarsi con inverter centralizzati.

La piattaforma PVS-260/PVS-300 possiede un’elevata potenza di uscita combinata ad un singolo MPPT dal design super compatto. Ciò darà la possibilità ai progettisti d’impianti di mantenere, se necessario, un’architettura di sistema centralizzata. Tutta l’elettronica di potenza poi si concentra vicino agli altri componenti AC, semplificando il controllo e la manutenzione di routine.

«Stiamo investendo molto nel segmento utility con l’obiettivo di rendere le nostre soluzioni sempre più innovative e in linea con le esigenze dei player di un mercato dove il time to market è fondamentale.» – ha dichiarato Filippo Carzaniga, presidente di Fimer (nella foto) – «In altre parole, occorre saper ascoltare il mercato e offrire in rapidità soluzioni al passo con i tempi. Per questo, abbiamo sviluppato le due nuove soluzioni in tempi record: otto mesi di sviluppo. Non solo. Entro fine anno, lanceremo nuove e importanti soluzioni di assoluta avanguardia».

Previous articlePLC cede a EDP Renewables progetto eolico in Irpinia
Next articleVolvo, accordo con Northvolt per la produzione di batterie