Vårgrønn (Eni), collaborazione con Equinor per progetto eolico offshore in Norvegia

Equinor e Vårgrønn, la compagnia di energie rinnovabili fondata da HitecVision e Eni, hanno siglato un accordo di collaborazione per la partecipazione congiunta alla procedura competitiva preannunciata dalle autorità norvegesi per lo sviluppo di impianti eolici offshore galleggianti nell’area di Utsira Nord, nella zona Ovest di Utsira e Haugalandet nel Mare del Nord norvegese, una delle aree più rilevanti al mondo per quanto riguarda la disponibilità di risorse eoliche.

Il Ministero Norvegese del Petrolio e dell’Energia, infatti, ha identificato due aree per l’assegnazione di concessioni marine destinate allo sviluppo di rinnovabili offshore (Utsira Nord and Sørlige Nordsjø II) e al momento le autorità sono impegnate nella definizione del processo di gara.

Il Mare del Nord ha risorse eoliche tra le più rilevanti al mondo. Un parco eolico a Utsira Nord potrebbe rappresentare il prossimo progetto su larga scala a dare impulso all’industrializzazione dell’eolico offshore galleggiante e creare nuove opportunità per l’industria norvegese“, ha affermato l’Executive Vice President di New energy solutions in Equinor, Pål Eitrheim.

Siamo entusiasti di avviare una partnership con Equinor nell’eolico offshore galleggiante – ha dichiarato Olav Hetland, CEO di Vårgrønn – contribuendo così alla crescita della Norvegia come nazione leader in campo energetico. Questo progetto sarà fondamentale per il piano di crescita di Vårgrønn e per il conseguimento del nostro obiettivo di raggiungere 1 gigawatt (GW) di capacità installata al 2030. La nascita di un mercato domestico per l’energia da fonte eolica offshore, in particolare con fondazioni galleggianti, sarà cruciale sia per lo sviluppo di un’industria nazionale norvegese in questo settore, sia per il posizionamento di nuove tecnologie in un mercato globale in crescita. Vårgrønn e le aziende che la compongono mettono a disposizione le proprie competenze e il proprio impegno per aiutare lo sviluppo ulteriore di un’industria nuova nell’ambito del settore delle energie rinnovabili in Norvegia“.

Previous articleIl consorzio APIRAEE partecipa a ZeroEmission 2021
Next articleEnea promuove la prima rete nazionale per agrivoltaico sostenibile