zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeFotovoltaicoTrieste Airport investe 25 milioni in infrastrutture e fotovoltaico
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Trieste Airport investe 25 milioni in infrastrutture e fotovoltaico

Il nostro obiettivo è quello di attuare uno sviluppo costante: circa il 20% come crescita composta media annua per numero di passeggeri, elemento che ci consentirà di andare ancora meglio in termini economici». Lo dice al sito nordesteconomia Marco Consalvo, ceo di Trieste Airport. «Anche perché – continua il manager – siamo un’azienda solida, con buona cassa e basso indebitamento. Tutti fattori che permettono di finanziare il nostro piano di investimenti quadriennale 2024-2027 per 25 milioni di euro e di fare assunzioni per almeno 35 unità. Inoltre ci siamo incamminati sulla strada della sostenibilità ambientale».

Tre le principali direttrici di spesa: infrastrutture di volo (pista, impianti, piazzali di sosta), aerostazione (sicurezza, servizi, ecc.) per migliorare i rapporti con la clientela, aree di accessibilità e sosta per accrescere l’intermodalità: «Già oggi – racconta Consalvo – il 35% degli utenti utilizza il treno perché siamo collegati direttamente ai binari grazie alla fermata della linea Venezia-Trieste-Udine. Abbiamo una linea ferroviaria che dista appena 300 metri da noi e la dobbiamo sfruttare sia per i turisti sia per i pendolari. I nostri grandi parcheggi sono convenienti: costano appena un euro per 12 ore».

Sul versante green verranno spesi 6 milioni di euro per un impianto fotovoltaico da 3,5 Mw di potenza installata con storage di energia che coprirà più del 50% del fabbisogno elettrico: «Siamo già oggi all’avanguardia – spiega l’amministratore delegato – e avremo la leadership nazionale nell’energia rinnovabile aeroportuale. Su questo versante vogliamo andare avanti e arrivare a quote di autosufficienza energetica molto più elevate».

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati