Tesla lancia il software che consente di ottimizzare l’uso delle batterie

Le batterie Tesla, come noto, sono degli strumenti molto flessibili. Tuttavia, solo un utilizzo intelligente permette di sfruttarne il massimo potenziale. In tale ottica va interpretato il lancio, anche sul mercato europeo, del nuovo software della casa di Elon Musk: Autobidder consente di ottimizzare il guadagno di un qualsiasi produttore di energia elettrica rinnovabile dotato di batterie (o veicoli elettrici). Questo compito viene svolto da un algoritmo che ne gestisce i flussi e l’accumulo.

Autobidder nasce dalla collaborazione tra ingegneri specializzati in ottimizzazione e machine learning e esperti di trading finanziario. Questo ha creato una libreria di algoritmi sofisticati per gestire il complesso funzionamento delle batterie Tesla in funzione del mercato. Di conseguenza, questi algoritmi si basano su numerose tecniche matematiche, che comprendono la statistica classica, il machine learning e l’ottimizzazione numerica.

Il machine learning implementato, tramite le grandi quantità di dati accumulate durante il funzionamento, assicura una gestione ottimizzata dei sistemi di accumulo. Questo permette di ottenere alte performance finanziarie all’interno di un mercato dinamico come quello dell’energia.

Inoltre, Autobidder permette all’utente di intervenire secondo le sue preferenze. Infatti, il software opera continuamente nei mercati secondo gli algoritmi di ottimizzazione, rispettando eventuali condizioni decise dal produttore di energia. Inoltre, l’interfaccia user-friendly del software permette di gestire le operazioni all’interno del mercato elettrico.

Autobidder è adatto non solo per produttori di dimensioni ridotte, come singole utenze o piccole comunità energetiche, ma anche per grandi impianti. Un esempio di installazione è la Hornsdale Power Reserve, il più grande sistema di accumulo al mondo, da 100MW/129MWh, nel Sud dell’Australia. L’utilizzo di Autobidder permette alla batteria di interfacciarsi con la rete elettrica. In particolare con il vicino impianto eolico Hornsdale Wind Farm.

.

Previous articleEnel X, inaugurato in Romania il piano di infrastruttura per la e-Mobility
Next articleMeyer Burger rilancia la produzione di moduli FV nella Solar Valley tedesca