Terna lancia progetto per monitorare la decarbonizzazione in Italia

Terna, in occasione della COP26 che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre, lancia il nuovo progetto Terna4Green, che consentirà di monitorare i progressi nel percorso di decarbonizzazione dell’Italia, coerentemente con i target delineati dal Pniec e con gli obiettivi internazionali in tema di sviluppo sostenibile. Questa piattaforma digitale – riporta un comunicato del gestore – consente di confrontare e correlare in tempo reale migliaia di dati e stime sulla produzione elettrica italiana con i valori delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

In qualità di gestore della trasmissione elettrica italiana, Terna ha il compito di realizzare una rete in grado di gestire la progressiva decarbonizzazione e una sempre maggiore integrazione delle rinnovabili. La specifica attività consente a Terna di avere un punto di osservazione privilegiato sul sistema elettrico italiano e, attraverso metodologie d’avanguardia e di eccellenza, raccogliere e condividere un enorme e completo patrimonio di dati elettrici e informazioni che fotografa l’evoluzione economica e industriale, ma anche sociale, del nostro Paese. I dati statistici di Terna, infatti, contengono una serie di indicatori di fondamentale importanza per misurare la capacità dell’Italia di raggiungere i target di decarbonizzazione attraverso parametri quali: copertura della domanda elettrica, emissioni di CO2 per la generazione, con il dettaglio della produzione di energia elettrica suddivisa per fonte e per tipologia di consumo di combustibile.

Con questa nuova iniziativa – conclude il comunicato – “Terna prosegue e rafforza il suo impegno per una sempre maggiore trasparenza e divulgazione di dati, competenze specifiche e conoscenze approfondite sul sistema elettrico nazionale“. Nel Piano di Sviluppo 2021, Terna ha previsto 18,1 miliardi di euro di investimenti sostenibili nei prossimi 10 anni per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica.

Previous articleESI, commessa da 25,3 milioni di euro per 6 impianti fotovoltaici
Next articlePuglia, nasce secondo parco eolico marino di Falck Renewables e BlueFloat Energy