Superbonus 110%, si al FV sul tetto del fabbricato adiacente

In un intervento di riqualificazione energetica di un edificio unifamiliare detenuto in comodato d’uso, il titolare potrà beneficiare del Superbonus 110% anche per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico al servizio dell’abitazione ma con i pannelli solari installati sul tetto del fabbricato adiacente, di cui egli è comproprietario.

Questo è quanto specificato dall’Agenzia delle entrate con la Risposta 20 settembre 2021, n. 614, fornita ad un contribuente che intende installare dei moduli fotovoltaici al servizio della propria abitazione, su una falda adiacente di cui è comproprietario.

Come già precisato dalla circolare n. 30/E 2020 e dalla legge di bilancio del 2021, l’agevolazione spetta anche nel caso di interventi che riguardano una superfice o un’area pertinenziale dell’immobile. E il tetto adiacente al fabbricato da ristrutturare può rientrare in tale estensione, cioè può essere considerato area pertinenziale.

La volontà del legislatore, infatti – spiega l’Agenzia -, è quella di estendere il più possibile l’agevolazione in esame.

 

Previous articleJinkoSolar, Ignazio Faranda è il nuovo sales manager utility per l’Italia
Next articleBATTERY INDUSTRY EUROPE 2022, la fiera Italiana di settore fa il punto sul mondo delle batterie