Stellantis e Lg, accordo per produrre batterie negli USA

Stellantis e LG Energy Solution creeranno una joint venture per la produzione di batterie agli ioni di litio in Nord America: il nuovo impianto avrà una capacità di produzione annuale di 40 gigawattora e l’avvio è previsto per il primo trimestre del 2024.

 

La gigafactory aiuterà il gruppo a “raggiungere, come minimo, un totale di 260 gigawattora di capacità entro il 2030“. A sottolinearlo, commentando l’annuncio, l’ad della casa automobilistica, Carlos Tavares, secondo cui la nuova mossa “è un’ulteriore dimostrazione del fatto che stiamo mettendo in atto la nostra inarrestabile tabella di marcia verso l’elettrificazione e stiamo dando seguito agli impegni presi in occasione dell’evento EV Day di luglio“.

Stellantis prevede di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo software e punta a mantenere il 30% di efficienza in più rispetto alla media del settore nel rapporto tra la spesa totale di ricerca e sviluppo e in conto capitale rispetto ai ricavi.

Creare una joint venture con Stellantis sarà un capitolo storico della nostra partnership di lunga data.” – ha dichiarato Jong-hyun Kim, presidente e ad di LG Energy Solution – “Utilizzando le nostre competenze tecniche collettive e individuali e la capacità di produzione di massa, ci posizioneremo come fornitore di soluzioni per batterie per i potenziali clienti della regione“.

La partnership tra le due aziende nell’ambito dei veicoli elettrificati risale al 2014, quando LG Energy Solution (allora LG Chem) venne selezionata da Stellantis (allora Fiat Chrysler Automobiles) per fornire il sistema di batterie agli ioni di litio e i controlli per la Chrysler Pacifica Hybrid, il primo minivan elettrificato del settore.

Previous articleEnergias de Portugal, importante investimento per eolico e solare in Gran Bretagna
Next articleXiaomi accelera su progetto auto elettrica