SolarPower Europe, nel 2023 la capacità fotovoltaica cumulativa globale può raggiungere 1,3 TW

L’associazione SolarPower Europe prevede 128 GW di nuova capacità fotovoltaica nel 2019, con la Cina che probabilmente porterà a circa 43 GW online e l’Europa avrà una domanda sufficiente per dispiegare circa 20,4 GW. Nel 2020, la domanda solare globale dovrebbe raggiungere i 144 GW, mentre nei prossimi tre anni si prevede che le nuove aggiunte fotovoltaiche raggiungeranno rispettivamente 158 GW, 169 GW e 180 GW.

Il mercato globale del fotovoltaico prevede un aumento del 25% delle nuove installazioni quest’anno, secondo il Global Market Outlook for Solar Power pubblicato da SolarPower Europe.

Secondo lo Scenario Medio presentato nel rapporto, che l’associazione considera il risultato più probabile, le nuove aggiunte di capacità globali raggiungeranno i 128 GW quest’anno, rispetto ai 102,4 GW del 2018. La Cina dovrebbe ancora essere il più grande mercato con circa 43 GW e gli autori del rapporto sostengono che il governo cinese sta ora agendo più rapidamente di quanto previsto in precedenza con la ristrutturazione del suo schema di incentivi per il solare. Questo potrebbe portare a una crescita sostenuta, nonostante i numeri deboli per le nuove distribuzioni solari che sono già state annunciate quest’anno.

SolarPower Europe ha fornito anche altri due potenziali risultati che considera meno probabili: uno scenario basso che prevede solo 85 GW di nuova crescita, basato su possibili tagli al supporto solare in diversi paesi e uno scenario elevato che offre un sorprendente 165,4 GW. Quest’ultima previsione sembra estremamente ottimistica ed è anche molto improbabile, ma il solare ha spesso fornito sorprese positive in passato, dice l’associazione.

Sotto lo scenario medio, gli Stati Uniti e l’India dovrebbero installare più di 10 GW quest’anno – rispettivamente 11,8 GW e 12,9 GW. L’Europa prevede di installare circa 201,4 GW di nuovo solare nel 2019, che rappresenterebbe un aumento dell’80% rispetto agli 11,3 GW del vecchio continente aggiunti lo scorso anno.

“Il 2018 è stato un anno unico per l’intero settore solare globale, poiché abbiamo superato per la prima volta il cerchio magico di installazione di 100 GW all’anno, che ha portato il settore dell’energia solare a superare i 500 GW o 0,5 TW”, afferma il presidente dell’associazione, Christian Westermeier.

Belle prospettive fino al 2023

Lo scenario medio di SolarPower Europe prevede inoltre che la domanda globale di energia solare possa crescere del 12% su base annua a 144 GW nel 2020. Nei tre anni successivi, le nuove aggiunte potrebbero raggiungere i 158 GW (+ 10%), 169 GW (+ 7%), e 180 GW (+ 6%), rispettivamente. Se tali numeri saranno raggiunti, la capacità fotovoltaica installata cumulativa nel mondo aumenterebbe da circa 600 GW alla fine di quest’anno a 900 GW nel 2021, 1,1 TW nel 2022 e circa 1,3 TW alla fine del 2023.

L’energia solare installata in Cina dovrebbe aumentare di altri 273 GW a 448 GW entro il 2023. L’India, che potrebbe diventare il terzo mercato mondiale entro la fine del periodo 2019-2023, potrebbe raggiungere i 116 GW.

Si prevede che il mercato degli Stati Uniti aggiungerà 70 GW nei prossimi cinque anni per portare la sua capacità solare cumulativa a 116 GW, che la farebbero diventare il secondo mercato mondiale del fotovoltaico. Il Giappone rimarrà uno dei mercati più grandi del mondo entro il 2023, con una capacità cumulativa prevista di 82,3 GW, ma le nuove installazioni per il periodo 2019-2023 raggiungeranno solo circa 26,5 GW.

I principali mercati per guidare la crescita dell’Europa

La Germania rimarrà il più grande mercato fotovoltaico in Europa per gli anni a venire, con una capacità solare di nuova installazione prevista di 26,7 GW entro il 2023, portando la sua capacità totale a 72,6 GW. La Spagna sarà il secondo mercato più grande con nuove aggiunte che raggiungeranno i 19,4 GW e il suo totale cumulativo che raggiungerà i 25,3 GW entro la fine del periodo 2019-2023.

Nei prossimi cinque anni, i Paesi Bassi, la Francia e l’Italia aggiungeranno probabilmente 15,8 GW, 13,3 GW e 9,6 GW, rispettivamente. Saranno seguiti da Ucraina e Turchia, con 5,9 GW e 5,5 GW di rispettiva crescita prevista.

Spinta più forte necessaria per le energie rinnovabili

Nonostante le prospettive positive, SolarPower Europe ritiene che il dispiegamento di energia solare debba essere accelerato per raggiungere gli obiettivi fissati nell’accordo di Parigi.

“Il solare è pronto sia in termini di tecnologia che di accessibilità economica per una maggiore diffusione della fonte di energia pulita per mitigare la crisi climatica”, afferma Michael Schmela, consigliere esecutivo di SolarPower Europe.

Tuttavia, l’associazione rileva anche che l’Agenzia Internazionale per le energie rinnovabili (IRENA) raccomanda un dispiegamento medio di oltre 400 GW di fonti rinnovabili all’anno fino al 2050 per mantenere l’aumento della temperatura globale al di sotto dei 2 °C.

Una settimana fa, l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) ha anche sottolineato che il 2018 ha segnato per la prima volta il volume di nuove energie rinnovabili non aumentato di anno in anno dal 2001. La IEA ha affermato che le aggiunte dello scorso anno non sono state sufficienti per mantenere il mondo in gli obiettivi definiti nell’accordo sul cambiamento climatico di Parigi.