SMA, il FV residenziale traina gli ottimi risultati del nuovo bilancio

Nel 2020 SMA Solar Technology AG  ha venduto inverter per una potenza complessiva di circa 14,4 GW. Le vendite sono aumentate di circa il 26% rispetto all’anno precedente (2019: 11,4 GW). Il fatturato del gruppo SMA è aumentato di circa il 12%, per un totale di 1026,6 milioni di Euro (2019: 915,1 milioni di Euro). Il margine operativo lordo (EBITDA) è raddoppiato raggiungendo i 71,5 milioni di Euro (margine EBITDA: 7,0%; 2019: 34,2 milioni di Euro, 3,7%). Lo riporta un comunicato della multinazionale.

L’aumento di fatturato – specifica la nota – va ricondotto in particolare all’ottimo andamento degli affari nei comparti Large Scale & Project Solutions e Home Solutions.

“SMA ha superato con successo le notevoli sfide della pandemia nel 2020, raggiungendo gli obiettivi di crescita in termini di fatturato e risultato” – spiega Jürgen Reinert, CEO di SMA – “Nel segmento delle applicazioni fotovoltaiche residenziali, il fatturato è aumentato notevolmente soprattutto in Europa, Medio Oriente e Africa; nel settore delle centrali fotovoltaiche abbiamo guadagnato quote di mercato in particolare negli Stati Uniti, e consolidato ulteriormente la nostra posizione di leader in Australia, dove possiamo vantare una quota di mercato complessiva di circa il 65%, includendo la potenza delle centrali già in funzione o in cui la cui messa in servizio è già stata approvata. Sono particolarmente soddisfatto anche di un importante traguardo raggiunto nel 2020 nella nostra strategia di sostenibilità: la sede centrale di SMA è ora alimentata al 100% con elettricità proveniente da impianti fotovoltaici ed eolici situati nelle immediate vicinanze. Anche per il riscaldamento il nostro bilancio di emissioni di CO2 è neutro. Il nostro obiettivo è raggiungere un bilancio neutro di emissioni di CO2 in tutto il mondo entro il 2025.

Per il primo trimestre 2021 il Consiglio di Amministrazione di SMA prevede un fatturato di 235-245 milioni di Euro (1° trimestre 2020: 287,9 milioni di Euro) e un margine operativo lordo (EBITDA) di 14-17 milioni di Euro (1° trimestre 2020: 12,3 milioni di Euro). Il Consiglio di Amministrazione di SMA – prosegue la nota – conferma le previsioni di fatturato e risultati per l’esercizio 2021 pubblicate il 5 febbraio 2021, con un aumento di fatturato che dovrebbe collocarsi tra i 1.075 e i 1.175 milioni di Euro a fronte di un margine operativo lordo (EBITDA) compreso fra i 75 e i 95 milioni di Euro.

A causa della pandemia ancora in corso a livello mondiale e in seguito all’aumento dei prezzi di materie prime e moduli fotovoltaici, abbiamo registrato un inizio d’anno relativamente tranquillo. In marzo poi gli ordini sono aumentati”, continua Jürgen Reinert. “L’attuale quantitativo d’ordini e il fatturato relativo ai prodotti coprono sin d’ora quasi il 50% della previsione per l’anno in corso. Presumiamo che durante l’anno SMA sarà in grado di espandere la sua posizione in importanti mercati chiave e di beneficiare della prevista crescita dei mercati fotovoltaici in Europa e nel continente americano, nonché del mercato globale dei sistemi di accumulo energetico. Il costante miglioramento del nostro portfolio prodotti e l’attuazione di misure di contenimento dei costi nel 2021 avranno un impatto positivo sulla redditività. Continueremo a monitorare attentamente gli sviluppi della situazione in relazione al Coronavirus e saremo sempre pronti a reagire in modo flessibile. Riteniamo comunque che SMA sia ben posizionata e pronta a reagire in modo appropriato a ogni possibile sviluppo, e in grado di rispettare le previsioni di crescita in termini di fatturato e risultati per l’esercizio in corso”.

 

 

 

Previous articleViessmann, nel 2020 fatturato aumentato del 6%.
Next articleQ Cells, nuovo sistema di montaggio FV per tetti piani