Silla Industries lancia la prima rete degli installatori per l’e-mobility

Secondo i nuovi dati AIE – l’Agenzia Internazionale dell’Energia – il mercato dei veicoli elettrici sarà in piena fioritura nel prossimo decennio. Grazie ai trend in atto e alle politiche attuali, le stime li vedono raggiungere quota 145 milioni nel 2030 a livello mondiale. Un mercato straordinario che vede anche l’Italia in prima linea come volontà alla smart mobility, ma troppo spesso ancora penalizzata dalla scarsa presenza di tecnici professionisti e di colonnine per la ricarica sul territorio italiano.

Riguardo al potenziale mercato di riferimento della e-mobility , lo scorso gennaio si era segnalata la nascita della startup  padovana Silla Industries, fondata da Alberto Stecca e Cristiano Griletti (nella foto). La prima soluzione proposta da Silla Industries è stata Prism Solar, prodotto sviluppato in collaborazione col gruppo Energetica di Parma. Si tratta di un caricatore universale, con tutti i veicoli elettrici provvisti di connettore di Tipo2 (lo standard europeo per la ricarica di veicoli completamente elettrici e ibridi plugin) che permette di gestire in maniera intelligente l’energia prodotto dall’impianto fotovoltaico, sfruttando l’eccesso di produzione per caricare la vettura elettrica invece di cederlo alla rete. Oggi, la novità e la nascita di una rete di installatori specializzati.

Lo constatiamo ogni giorno: l’interesse per la svolta elettrica è ancora frenato dal timore di non trovare adeguato supporto alla mobilità elettrica.” – commenta in un comunicato Alberto Stecca – “Nasce così l’idea di impegnarci, per primi, per costruire la prima rete di installatori certificati in tutta Italia, un primo passo per garantire al cliente così come al professionista una certezza nella scelta dell’installazione. Ogni installatore seguirà un corso di formazione sulle caratteristiche dei nostri prodotti Prism e sulle tecniche di installazione delle colonnine di ricarica e di caricatori per auto elettriche, affinché ogni installazione sia un cliente – e un autista di auto green – soddisfatto in più”.

A tutela del cliente – specifica la nota – ogni installazione sarà eseguita secondo la regola dell’arte e, non meno importante, completata con tutta la documentazione necessaria, come la dichiarazione di conformità o di progetto, a seconda delle esigenze dell’installazione.

Previous articleLONGi, installati moduli per 15,49 MW in un parco fotovoltaico dei Paesi Bassi
Next articleEnergia da rinnovabili, rinnovato accordo Credit Agricole Leasing-Proxima