Silla Industries, il Made in Italy per la smart mobility alla fiera della Transizione Energetica di Tunisi

Silla Industries – startup che opera nel settore dell’e-mobility – ha debuttato alla prima fiera internazionale della Transizione Energetica di Tunisi, attraverso il suo distributore GPC Green Power Company di Sfax, confermando – riporta una nota – “la propria volontà di continuare a espandere la propria presenza sui mercati internazionali per promuovere una gestione più intelligente dell’energia domestica.”

Nata su iniziativa della Camera Sindacale Fotovoltaica (CSPV), in collaborazione con l’Unione tunisina dell’industria, del commercio e dell’artigianato (UTICA), la fiera – basata sullo sviluppo sostenibile in Tunisia – ha portato a Tunisi numerosi operatori europei e tra questi Silla Industries e il suo made in Italy con Prism, il caricatore universale, unico nel proprio genere per una gestione integrata delle risorse energetiche rinnovabili e una mobilità più smart.

“Sarà la sfida 2023, l’internazionalizzazione: una spinta propulsiva corroborata dai due appuntamenti di questo ultimo trimestre, il Salone di Parigi e l’evento di Tunisi” commenta Alberto Stecca, CEO di Silla Industries. “La nostra capacità di R&D tesa a sviluppare prodotti facili, intuitivi e future proof ha dimostrato ancora una volta il suo grande appeal nei confronti dei mercati europei, dell’Africa settentrionale e del mondo arabo. Passa anche da qui il futuro del Made in Italy”.

La Tunisia è un mercato in forte espansione economica, che già da anni sta dedicando parecchia attenzione e risorse alla transizione energetica, alla sostenibilità ambientale e all’utilizzo di fonti rinnovabili, tutti temi in cima all’agenda politica del Paese.” – ha dichiarato Mr. Soulaymen, R&D Manager di GPC Green Power Company – “Noi, come realtà leader a livello nazionale nella distribuzione e installazione di impianti fotovoltaici e nell’utilizzo di energia pulita, abbiamo saputo farci interpreti di questo percorso di sviluppo e abbiamo scelto di partecipare a questo Salone insieme a un partner come Silla Industries che condivide i medesimi valori e capacità di innovazione per sostenere la crescita della mobilità elettrica in tutta l’Africa settentrionale”.

 

Previous articleANEV, a KeyEnergy/KeyWind due corsi di formazione sull’eolico
Next articleAuto elettrica, Motus-E: analisi aumento costi ricarica fuorviante, tariffe flat vantaggiose