Silea trasforma in “parco energia” ex miniera nel lecchese

Sarà la società Silea a trasformare in “parco dell’energia” l’ex miniera a cielo aperto di Alpetto che sorge a Cesana Brianza (provincia di Lecco). Il progetto prevede l’installazione di circa 20mila pannelli fotovoltaici, per una potenza tra gli 8 e i 9 megawatt. Lo riporta la Provincia di Lecco, ricordando che Silea è Spa a capitale totalmente pubblico gestita in house dai Comuni della provincia di Lecco.

Dopo il semaforo verde della Regione Lombardia, la multinazionale Holcim – proprietaria dell’Alpetto – ha raggiunto l’impegno per aprire il confronto con Silea: la lettera dà il via alle verifiche da parte della società pubblica per l’acquisizione delle aree costituite dall’ex fronte della miniera, dove i terrazzamenti potranno essere adibiti a ospitare i pannelli per un investimento stimato attorno ai 6 milioni di euro.

La fase di verifica includerà gli aspetti di fattibilità tecnica e di sostenibilità economica. Se l’esito sarà favorevole, l’assemblea dei sindaci soci di Silea verrà chiamata a votare per l’incarico di progettazione vero e proprio e poi per intraprendere l’iter verso la realizzazione. L’energia elettrica prodotta dal parco energetico fotovoltaico di Cesana potrà avere un minimo autoconsumo locale ma, per il resto, sarà pressoché interamente ceduta al gestore della rete, con un ritorno in termini economici per Silea e un contributo alla produzione nazionale di energia pulita: un tema, questo, estremamente attuale.

Previous articleArdian acquisisce 100 MW di impianti FV per lo sviluppo in Italia
Next articleIren cresce nella produzione di energia green