Riqualificazione del patrimonio abitativo, accordo Enel X-FederlegnoArredo

Enel X, la linea di business del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e alle soluzioni digitali, e FederlegnoArredo (Federazione italiana delle industrie del legno, del sughero, del mobile, dell’arredamento e dell’illuminazione) hanno siglato un accordo per sviluppare iniziative e progetti congiunti per la riqualificazione del patrimonio abitativo. Lo comunica una nota diffusa congiuntamente.

L’intesa – riporta il comunicato – ha l’obiettivo di individuare sinergie tra la filiera della Federazione e gli ambiti di sviluppo del business di Enel.

Le due realtà dedicheranno un impegno specifico per il sostegno e la valorizzazione degli strumenti di incentivazione a favore della riqualificazione energetica degli edifici a uso abitativo, industriale e pubblico. Enel X ha sviluppato il progetto “Vivi Meglio” grazie al quale è possibile rendere più efficienti gli immobili attraverso interventi che contribuiscono alla riduzione dei consumi: dalla sostituzione della caldaia condominiale alla termoregolazione, dall’isolamento con cappotto termico fino all’installazione d’infissi e finestre a bassa emissione. Il progetto consente di agevolare anche le spese sostenute per gli interventi antisismici e di efficientamento energetico. Grazie alla collaborazione con FederlegnoArredo – sottolinea il comunicato – le aziende della filiera potranno assicurare un importante contributo in termini di know how e di prodotti e materiali innovativi in grado di rendere le riqualificazioni sempre più efficaci e green, sia sul breve, sia sul lungo termine.

L’avvio della collaborazione di FederlegnoArredo con Enel X rappresenta il primo tassello di un percorso che ha come obiettivo comune quello di accompagnare e sostenere le imprese della nostra filiera verso una sostenibilità a 360 gradi.” – sottolinea Sebastiano Cerullo, direttore generale di FederlegnoArredo – “Un accordo che risponde alle esigenze del settore consapevole che lo sviluppo del business e del prodotto non può prescindere da una piena applicazione dell’economia circolare in tutte le sue declinazioni“.

L’inclusione, il dialogo costante, il confronto diretto e la prossimità all’ecosistema imprenditoriale italiano sono tratti distintivi per chi come Enel X ha scelto di impegnarsi nel proporre alla collettività soluzioni tecnologicamente all’avanguardia, integrate ed interconnesse, flessibili e lungimiranti.” – sottolinea Alessio Torelli, responsabile di Enel X Italia – “L’obiettivo che ci poniamo è quello di anticipare le sfide delle aziende, per renderle più competitive, più smart e riconoscibili, e intercettare i bisogni delle persone, per migliorare la qualità dell’ambiente urbano e il benessere quotidiano. La collaborazione con FederlegnoArredo ci permetterà di dare un impulso positivo e qualificare ulteriormente le nostre proposte sia in termini di sviluppo sociale che di tutela dell’ambiente tout court“.

 

Previous articleAnsaldo e ABB vincono gara di Terna per un valore di oltre 70 milioni di euro
Next articleTrina Solar, nel 2019 vendite di moduli fotovoltaici in crescita del 23%