Philips, entro fine anno tutta l’elettricità solo da fonti rinnovabili?

Philips comunica di avere compiuto un altro passo avanti verso la riduzione delle emissioni di anidride carbonica nelle proprie operazioni nel 2020, con le sue strutture statunitensi e olandesi ora alimentate al 100% da elettricità rinnovabile. Questa azione sulla riduzione delle emissioni di CO2 ha contribuito a ridurre l’impronta di carbonio operativa di Philips del 10% rispetto al 2018, anche se la società ha registrato una crescita delle vendite comparabile del 4,5%. L’uso ridotto dell’azienda nel trasporto aereo è stato un altro fattore che ha contribuito.

Nel comunicato diffuso, la multinazionale olandese specializzata in diversi settori (dall’elettronica alle tecnologie per la salute) annuncia l’impegno a reperire tutta la sua elettricità da fonti rinnovabili al 100% entro la fine del 2020. Tutte le operazioni statunitensi della società erano già alimentate da energia elettrica rinnovabile dal parco eolico di Los Mirasoles. Nel 2019, invece, i parchi eolici Krammer e Bouwdokken nella provincia olandese della Zelanda hanno alimentato tutte le attività di Philips nei Paesi Bassi.

Inoltre, le aziende di Philips hanno continuato a sviluppare il loro portafoglio di prodotti e soluzioni ecologiche. “La sostenibilità è una pietra miliare del modo in cui facciamo affari perché riteniamo che avvantaggi i nostri clienti e la nostra società e perché favorisce una crescita economica sostenibile a lungo termine”, ha affermato Frans van Houten, CEO di  Philips. “Sono orgoglioso della nostra solida esperienza nella fornitura di soluzioni tecnologiche per la salute incentrate sui risultati a prezzi accessibili che aiuteranno a raggiungere una copertura sanitaria universale, assicurandoci al contempo di farlo in modo sostenibile che minimizzi il consumo di risorse naturali e la nostra impronta di carbonio”.

 

 

Previous articleEnel X e progetto Ambra-E: tremila colonnine di ricarica per veicoli elettrici
Next articleAuto elettrica: la ricarica agile di Fca e Engie Eps con presa domestica