Operativo WindFloat Atlantic, il più grande parco eolico offshore

Ė entrato in funzione WindFloat Atlantic, il più grande parco eolico installato su una piattaforma galleggiante, nello specifico al largo delle coste del Portogallo. Lo riporta  il sito di informazione energetica spagnolo “Energia Limpia para todos”, ricordando che il progetto del consorzio Windplus fornirà alla rete elettrica portoghese energia eolica da 8,4 Mw. Fanno parte del consorzio le compagnie Edp, Renovaeis, Engie, Repsol e Principle Power

Nel dettaglio, il progetto WindFloat Atlantic sarà composto da tre piattaforme eoliche in grado di fornire energia pulita sufficiente per circa 60.000 case. I parchi eolici galleggianti sono in grado di sfruttare i venti più forti dell’oceano o del mare, ma le sfide logistiche per rendere realtà il tutto sono notevoli.

In particolare, questi generatori di elettricità devono essere in grado di resistere al movimento generato da onde e vento, nonché alla rotazione delle turbine stesse. Per ovviare a questo problema, le turbine sono state ancorate in fondo al mare ad una profondità di circa 100 metri. Ogni struttura galleggiante che andrà a comporre la fattoria ha un’altezza di 30 metri e gestirà una capacità complessiva di 25 megawatt.

L’avvio di questo parco eolico galleggiante, scrive poi la testata spagnola, incoraggia la diversificazione dell’origine dell’energia, consente un accesso senza precedenti ad aree marine e rappresenta un progresso tecnologico rilevante verso la decarbonizzazione dell’economia. Dopo la prima, il progetto prevede prossimamente l’installazione di due altre piattaforme per raggiungere i 25 Mw di capacità del parco. .