zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeFotovoltaicoNuovo parco a Firenze: giochi inclusivi, orti e 300 pannelli fotovoltaici
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Nuovo parco a Firenze: giochi inclusivi, orti e 300 pannelli fotovoltaici

Un parco inclusivo, energeticamente sostenibile e attrezzato al posto di un prato incolto, in un’area periferica a sud di via Pistoiese alle Piagge: è il progetto approvato dalla giunta di Palazzo Vecchio, su proposta dell’assessore all’ambiente Andrea Giorgio, per un investimento totale di 850mila euro, nell’ambito del programma sperimentale ‘Dateci spazio’ del ministero delle Infrastrutture: la Direzione ambiente ha infatti ideato il progetto che ha vinto il bando ministeriale che ha portato a un finanziamento per 500mila euro e il cofinanziamento del Comune.

 

“Un nuovo parco per tutti e per tutte – dichiara Andrea Giorgio – che è anche un po’ il simbolo della città che vogliamo: una città aperta, includente e inclusiva, che non lascia fuori nessuno e che si allea con gli attori del territorio per creare nuova comunità e nuovi percorsi partecipativi; una città verde e sostenibile grazie alle energie rinnovabili; una città che premia la mobilità ‘verde’ e porta in periferia il mezzo di trasporto più ecologico, la tramvia”.

“Questo sarà un progetto pilota – spiega Giorgio – che nasce da una indicazione precisa e dall’ottimo lavoro degli uffici comunali, che ringrazio. Fa parte di un percorso per rendere i giardini, i parchi, gli spazi verdi di Firenze sempre più accessibili e inclusivi. Qua realizziamo il primo giardino totalmente inclusivo, dagli orti ai percorsi sensoriali, dai percorsi ai giochi, agli arredi, fino ai pannelli che garantiranno energia rinnovabile e cureranno la povertà energetica e daranno benefici alla comunità”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati