MOTUS-E, proposte per reindirizzare 18,7 mld del PNRR verso la mobilità elettrica

MOTUS-E – associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia – ha lanciato alcune proposte per il reindirizzamento delle risorse stanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) del governo, con l’obiettivo di supportare lo sviluppo di una mobilità di merci e persone sempre più sostenibile.

Gli obiettivi principali della proposta – portata avanti con i suoi associati (tra cui Enel X e FCA) – sono il raggiungimento dei target ambientali e di decarbonizzazione dell’UE e guidare l’impatto occupazionale che la mobilità elettrica ha e avrà sempre più sull’ecosistema industriale del nostro Paese.

Più nello specifico, riporta un comunicato, MOTUS-E propone una visione strategica, moderna e sostenibile della mobilità, da raggiungere attraverso 15 misure per un totale di 18,7 miliardi da rimodulare all’interno dello schema del PNRR.

Le misure green dell’attuale piano, infatti, risultano poco ambiziose ed efficaci dal punto di vista dei principi ispiratori del Next Generation EU.” – ha dichiarato Dino Marcozzi, Segretario Generale di MOTUS-E – “Con le nostre proposte vogliamo cogliere l’opportunità offerta dalla mobilità elettrica e dare la giusta spinta al nostro Paese”.