Monitoraggio clima: luglio 2021 il mese più caldo di sempre

Luglio 2021 è stato il mese più caldo degli ultimi 142 anni. Il dato è stato fornito dai climatologi della National oceanic and atmospheric administration (Noaa), l’agenzia americana per l’osservazione oceanica e atmosferica.

L’agenzia – combinando le temperature della superficie terrestre emersa e di quella oceanica – ha stimato che nel mese in oggetto è stata raggiunta una media di 16,73 gradi celsius, ovvero 0,93 gradi al di sopra della media del ventesimo secolo, che si attesta intorno ai 15,8 gradi. Inoltre, la temperatura record registrata è di 0,01 gradi più alta rispetto al precedente record stabilito nel luglio 2016.

Gli esperti della Noaa non nascondono la preoccupazione per il trend, dal momento che negli ultimi sette anni sono stati registrati i sette mesi di luglio più caldi di sempre. “Questo nuovo record si aggiunge al percorso inquietante e dirompente che i cambiamenti climatici stanno tracciando”, ha commentato Rick Spinrad, oceanografo dell’agenzia.

Scendendo un pò più nel dettaglio, è la terraferma a registrare l’incremento di temperatura più preoccupante: la media è di 1,54 gradi centigradi in più rispetto al 2012. In particolare, l’Asia ha registrato il suo luglio più caldo di sempre, superando il precedente record stabilito nel 2010, mentre per l’Europa si è trattato del secondo più caldo, dopo quello del 2018 e a pari merito con quello del 2010.

 

Previous articleHyundai, prima auto elettrica con ricarica wireless della batteria
Next articleSharing mobility, l’Osservatorio promuove i monopattini