Mobilità elettrica nella regione alpina, parte e-SMART

Si svolgerà nella sede milanese di via Rubattino 54 di RSE (Ricerca sul Sistema Energetico) il lancio di e-SMART, il progetto che intende promuovere una più ampia diffusione della mobilità elettrica nello Spazio Alpino, grazie alla cooperazione delle Pubbliche Amministrazione Regionali e Locali con il settore privato. In programma mercoledì 6 e giovedì 7 novembre.

RSE coordina il progetto, della durata di 3 anni, che coinvolge 15 partner provenienti da 5 paesi dell’arco alpino e oltre 50 observer.

L’obiettivo è progettare e testare un modello operativo di pianificazione delle stazioni di ricarica elettriche e relativi servizi di e-mobility nel trasporto merci (trasporti intermodali dell’ultimo miglio e city logistics) e per il trasporto pubblico locale passeggeri. RSE, in veste di coordinatore fornirà il proprio contributo alla ricerca con la messa a punto di un modello operativo che offrirà strumenti partici di supporto ai decisori politici e tecnici delle PA per potenziare le reti energetiche e quindi poter sostenere la crescita dei servizi di mobilità elettrica nei settori dei trasporti sia nelle aree urbane sia in quelle periferiche dello Spazio Alpino.

Spazio Alpino è un programma transnazionale di Cooperazione Territoriale Europea – finanziato con fondi FESR – che contribuisce al miglioramento della cooperazione tra le regioni europee interessate dall’arco delle Alpi.

Il Programma supporta infatti gli attori dell’intero arco alpino, di una piccola sezione della costa mediterranea e di quella adriatica, di parti dei grandi bacini fluviali di Danubio, Adige, Po, Rodano e Reno, nonché delle regioni prealpine e di pianura con le loro grandi città di dimensione e vocazione europea come Lione, Monaco di Baviera, Milano, Ginevra, Vienna e Lubiana.