Mobilità elettrica: Askoll EVA guarda al mercato brasiliano

Askoll EVA – tra i leader nel mercato della mobilità sostenibile –  comunica di aver firmato  una lettera di intenti con Riba Brasil Indústria e Comércio Ltda, società brasiliana attiva nel campo dell’assemblaggio, della vendita e del noleggio di ciclomotori elettrici per il settori professionali delivery e sharing.

L’accordo concluso da Askoll EVA – riporta la nota diffusa – è volto ad avviare una fase di test propedeutica allo sviluppo di una partnership con la società brasiliana, in ottica di estensione dei mercati di riferimento a livello geografico, dopo i recenti sbarchi in India e Israele. La lettera di intenti prevede che le due società diano avvio a una collaborazione basata sulla vendita e importazione di ciclomotori Askoll EVA destinati principalmente al settore delivery, con probabile estensione anche al segmento sharing, senza trascurare una possibile  partnership industriale per l’assemblaggio dei modelli in Brasile.

Riba riceverà in prova eSpro 70, il modello di scooter destinato alle aziende e agli operatori professionali dotato di motore da 2,7 kW che raggiunge una velocità massima di 66 km/h e ha un’autonomia di 96 km. In particolare, Riba, durante il periodo di test fino al 30 giugno con impegno a fornire un feedback entro il 31 luglio, verificherà quali configurazioni dei veicoli Askoll EVA possono rappresentare un’opportunità commerciale iniziale per il mercato brasiliano.

Gian Franco Nanni,  Amministratore Delegato di Askoll EVA, ha affermato: “La lettera di intenti firmata con Riba è un ulteriore passo in avanti di Askoll EVA nello sviluppo internazionale, in particolare oltre i confini europei, così come avevamo definito nel piano industriale, approvato la scorsa estate. Ricordo che l’accordo con il Brasile segue quelli relativi ai mercati Indiano e Israeliano, tutti con grande potenzialità nel settore della mobilità sostenibile. In particolare, India e Brasile, grazie alle loro dimensioni, rappresentano sbocchi importanti da un punto di vista numerico, oltre che per gli indirizzi di sviluppo strategico dei governi locali nei confronti dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità ambientale”.

Previous articleFuturaSun presenta modulo fotovoltaico con tecnologia Back Contact
Next articleFlaminia Taddeucci nuova Head of Corporate Affairs di Engie Italia