Minsait, partnership tecnologica con Iberdrola per aumentare l’efficienza della rete elettrica

Minsait ha annunciato l’avvio di una partnership tecnologica con Iberdrola per lo sviluppo di soluzioni per la gestione flessibile delle Risorse Energetiche Distribuite (DER) al fine di utilizzare in modo più efficiente la rete di distribuzione e migliorare la sostenibilità economica e ambientale del sistema elettrico. Ricordiamo che Minsait è una società di Indra, multinazionale spagnola nel settore IT.

Minsait – riporta un comunicato – fornirà Onesait Utilities Prosumers, la sua piattaforma per la gestione intelligente dei DER, come base tecnologica per i progetti pilota che realizzerà  la società spagnola specializzata nella produzione, distribuzione e commercializzazione di energia elettrica, per un totale di circa 850 Mw di potenza flessibile, la maggior parte dei quali proverrà dalla generazione distribuita da fonti rinnovabili (parchi eolici e mini-idro).

L’iniziativa  fa parte di CoordiNet, un progetto di innovazione europeo al quale partecipano 23 partner di 7 diversi paesi, e che mira a dimostrare come i gestori dei sistemi di trasmissione (TSO) e le società di distribuzione (DSO) possano agire in modo coordinato per acquistare e attivare servizi di rete, promuovere la cooperazione tra tutti gli attori e rimuovere le barriere alla partecipazione attiva dei clienti nel mercato dell’elettricità.

La soluzione di Minsait consente una gestione attiva della domanda, coordinando la flessibilità tra i punti di consumo e i punti di generazione, facilitando la generazione di modelli di modifica selettiva del carico attraverso l’uso di algoritmi intelligenti nei casi in cui gli operatori di rete di distribuzione prevede restrizioni.

Tra gli altri vantaggi, la soluzione contribuisce a migliorare la stabilità del sistema elettrico affidandosi a soluzioni alternative innovative quando sono meno costose di quelle tradizionali (generazione con impianti inefficienti o investimenti per aumentare la capacità della rete di distribuzione). Favorisce inoltre l’integrazione delle energie rinnovabili, la riduzione delle emissioni e l’abbassamento dei prezzi dell’energia.