Maxi-intesa su eolico tra Belgio, Germania, Olanda e Danimarca

Germania, Danimarca, Paesi Bassi e Belgio hanno annunciato di voler installare quasi 150 gigawatt di turbine eoliche nel Mare del Nord entro il 2050, per farne la «centrale elettrica verde d’Europa» e fare a meno degli idrocarburi russi.

«Vogliamo quadruplicare la nostra capacità eolica offshore totale entro il 2030 e decuplicarla entro il 2050», ha affermato il primo ministro danese Mette Frederiksen insieme al cancelliere tedesco Olaf Scholz e ai primi ministri olandese e belga Mark Rutte e Alexander De Croo, assieme al presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Un obiettivo provvisorio di 65 gigawatt é stato fissato per il 2030. Secondo i quattro paesi firmatari, una potenza di 150 gigawatt di energia eolica offshore può fornire l’elettricità necessaria per 230 milioni di case. I quattro paesi da soli rappresenterebbero la meta’ dell’obiettivo dell’Ue per l’eolico offshore entro il 2050.

Previous article‘Ho rispetto per l’acqua’, al via campagna contro lo spreco
Next articleEnergy presenta la wall box per applicazioni residenziali