Maire Tecnimont e Ael, accordo per lo sviluppo dell’idrogeno verde in India

Attraverso le sue controllate NextChem, Stamicarbon e MetDevelopment, Maire Tecnimont ha firmato un protocollo di intesa con Adani Enterprises Ltd (Ael) per lo sviluppo dell’idrogeno verde in India. I progetti saranno focalizzati sulla realizzazione di prodotti chimici, ammoniaca e idrogeno da fonti rinnovabili.

Ael fa parte del gruppo Adani, il più grande player indiano attivo nell’energia e nelle infrastrutture, con 14 gigawatt di asset per la produzione di energia rinnovabile tra impianti operativi, in costruzione e contratti aggiudicati.

Maire Tecnimont – riporta un comunicato congiunto – garantirà le soluzioni tecnologiche e il miglior know-how per lo sviluppo e l’esecuzione dei progetti. Forte di una solida e storica presenza in India (oltre 2200 ingegneri e circa 3000 professionisti Electrical & Instrumentation a Mumbai), e delle competenze di sviluppatore end-to-end di progetti complessi su larga scala.

L’India, la nostra seconda casa, svolge un ruolo sempre più strategico nella roadmap della green acceleration che il gruppo Maire Tecnimont sta implementando.” – ha dichiarato Pierroberto Folgiero, ad di Maire Tecnimont e di NextChem – “Oggi siamo onorati, anche a seguito del nostro precedente accordo per lo sviluppo dell’economia circolare in India, di compiere un altro passo fondamentale nell’ambito della green economy, collaborando con un player importante e innovativo come Ael“.

Jayant Parimal, Chairman Advisor del gruppo Adani, ha dichiarato: “L’idrogeno verde è un’estensione naturale del nostro portafoglio di iniziative nelle energie rinnovabili, tra i più importanti a livello globale. L’espansione dell’economia dell’idrogeno verde richiederà molteplici filoni di sviluppo, tra cui l’ammoniaca verde e altri prodotti chimici verdi“.

Previous articleVolkswagen Italia e PLT Puregreen, partnership per energia 100% rinnovabile
Next articleSuperbonus 110%, interventi di recupero per quasi mezzo miliardo