LIFE PrepAIR, progetto per la gestione delle biomasse nel Bacino Padano

All’interno del filone di attività “Biomasse” del progetto LIFE PrepAir – che mira ad implementare le misure previste dai piani regionali e dall’accordo per la qualità dell’aria del Bacino Padano – è attivo un gruppo di studio che ha lo scopo di analizzare la logistica e i flussi di biomassa legnosa, al fine di promuoverne una gestione virtuosa alla luce delle politiche di qualità dell’aria. La zona di riferimento copre il territorio delle regioni italiane del nord ed include diversi agglomerati urbani quali Milano, Bologna e Torino.

Il gruppo è guidato da Regione Emilia Romagna e coordinato da Fondazione Lombardia per l’Ambiente, con il supporto tecnico scientifico del dipartimento TESAF dell’Università di Padova ed in collaborazione con altri governi regionali.

Nei giorni scorsi, il gruppo di studio ha comunicato di aver prodotto tre significativi documenti. Si tratta, nel dettaglio, di:

  • l’Analisi dei flussi di biomasse legnose a uso energetico nel Bacino Padano: che mira a fornire un quadro più esauriente possibile dei dati e delle informazioni, ad oggi disponibili, utili a stimare l’entità dei diversi flussi di biomasse legnose nel Bacino Padano. La raccolta dei dati e delle informazioni ha coinvolto i tecnici di tutte le amministrazioni partner del progetto e, in parallelo, sì è basato su parametri ed indicatori forniti da fonti secondarie, costituite da letteratura grigia e scientifica. Nel dettaglio, sono state considerate e analizzate cinque tipologie di flussi di biomasse legnose, classificate e suddivise a seconda della loro origine (origine forestale, origine agricola/rurale, industriale post-consumo ed importata);
  • un Protocollo per la raccolta e condivisione di dati, finalizzato a standardizzare e facilitare la raccolta dei dati relativi ai flussi di offerta biomasse legnose potenzialmente impiegabili a fini energetici nel Bacino Padano;
  • la Raccolta di casi studio virtuosi  sull’uso e la gestione delle biomasse, best practices presenti nel territorio d’azione del progetto LIFE PrepAir: l’obiettivo è quello di fornire un compendio utile come riferimento e come spunto per una corretta gestione delle biomasse anche in relazione ad una migliore qualità dell’aria.

Le azioni di LIFE PrepAir si estendono anche alla Slovenia con lo scopo di valutare e ridurre il trasporto di inquinanti anche oltre il mare Adriatico. Il progetto ha una durata di 7 anni (1 febbraio 2017 – 31 gennaio 2024), e il budget totale è di € 16.805.939 con un co-finanziamento europeo di € 9.974.624.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here