L’auto ibrida diventa elettrica in Ztl grazie al progetto Turin Geofencing Lab

Il progetto si chiama “Turin Geofencing Lab” e, oltre a FCA Italy (gruppo Stellantis), coinvolge la Città di Torino e lʼazienda 5T che gestisce i varchi del capoluogo sabaudo. Partito un anno fa, il progetto ha lʼobiettivo di favorire l’integrazione della mobilità elettrificata con le infrastrutture cittadine di gestione delle zone a traffico limitato. A dicembre 2020 sono state consegnate al Comune di Torino le due Jeep Renegade plug-in hybrid in grado di riconoscere in automatico quando stanno entrando in una ZTL, così da spegnere il motore termico e lasciare in funzione esclusivamente quello elettrico.

Il team e-Mobility del gruppo Stellantis ha sviluppato un sistema in grado di mettere in contatto non solo il veicolo con chi lo guida ma anche con il sistema di gestione dei varchi del centro cittadino, gestiti in particolare dalla società 5T per conto del Comune. Le due Jeep Renegade 4xe sono state equipaggiate con sensori in grado di riconoscere l’ingresso nella ZTL e di spegnere il motore termico. In tal modo il passaggio alla modalità elettrica viene “pilotato” automaticamente, per garantire una percorrenza a zero emissioni.

La sperimentazione che ha interessato Torino è durata sei mesi; i dati raccolti saranno analizzati dal team di sviluppo del Centro ricerche Fiat e saranno utilizzati per promuovere il progetto in altre città italiane ed europee, così da favorire lo sviluppo di soluzioni tecnologicamente innovative ed ecologicamente sostenibili.

 

Previous articleLe batterie LFP di Sonnen superano i 28mila cicli di carica
Next articleEni e Red Rock Power, intesa per progetti eolici offshore in Scozia