Jarno Montella nuovo Business Development Manager di Midsummer

La società svedese Midsummer – tra i principali sviluppatori al mondo di tecnologia solare a film sottile avanzata e di soluzioni Building Integrated Photovoltaics – ha annunciato la nomina di Jarno Montella come Business Development Manager.

La nota diffusa dalla società ricorda che Montella ha lavorato negli ultimi nove anni come managing director di Hanergy Italy. In Midsummer, Montella si concentrerà principalmente sullo sviluppo del mercato europeo.

«Grazie agli sforzi del nostro team per migliorare le prestazioni dei nostri prodotti e attrezzature, Midsummer ha registrato una crescita impressionante del 1.780% negli ultimi cinque anni» ha dichiarato Sven Lindstrom, Ceo di Midsummer. «L’esperienza di Jarno Montella nel settore solare della tecnologia a film sottile contribuirà sicuramente a rafforzare la nostra presenza nel mercato globale e il nostro focus sulla produzione e vendita nel mercato europeo».

«Midsummer è un gioiello nascosto nel settore solare. È una di quelle rare combinazioni in cui tecnologia avanzata, design innovativo e qualità eccezionale si fondono su tutta la gamma di prodotti che l’azienda offre» ha dichiarato Jarno Montella. «Inoltre la cultura amichevole e accessibile del team rende Midsummer un’azienda ideale con cui collaborare. Sono entusiasta di unirmi al team e la mia ambizione è quella di contribuire a rivelare al mondo questo gioiello nascosto».

Montella è un veterano del settore solare fotovoltaico, avendo lavorato in vari ruoli presso Hanergy e Secular Energy. Ha sviluppato numerosi progetti in Europa, Medio Oriente e Africa. Nel 2014 ha ricevuto il riconoscimento “Top Investor in Italy” assegnato dalla Fondazione Cina-Italia per i suoi successi nel settore solare fotovoltaico.

Inoltre, Jarno Montella ha maturato una notevole esperienza nella finanza d’impresa avendo lavorato in multinazionali di gestione patrimoniale quali Robeco e ABN Amro Asset Management. Ha conseguito un MBA e ha frequentato corsi sia presso la Harvard Business School che la Columbia Business School.

 

Previous articleCalPower, distribuzione di soluzioni innovative per misura e controllo
Next articleTesmec, ricavi 2019 pari a 200 milioni