E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeEolico offshoreInaugurato a Taranto il primo parco eolico offshore del Mediterraneo
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Inaugurato a Taranto il primo parco eolico offshore del Mediterraneo

È stato inaugurato ieri a Taranto Beleolico, il primo parco eolico offshore del Mediterraneo sviluppato da Renexia per produrre energia dal vento.

Il parco marino si compone di 10 turbine installate nelle acque del Golfo in un’area di 131mila metri quadrati. Un investimento da 80 milioni di euro che promette ricadute positive in termini ambientali ed energetici. Beleolico, con una potenza di 30 megawatt, sarà in grado di generare energia green pari a circa 58mila megawatt/ora e di coprire il fabbisogno annuo di 60mila persone.

Nell’arco dei 25 anni di vita operativa, consentirà di evitare la produzione di 730mila tonnellate di anidride carbonica. Per Renexia, “Taranto diviene il centro di partenza dell’energia del futuro, pulita e sostenibile, grazie al vento e al mare“: uno dei primi passi in linea con il percorso di sostenibilità ambientale che il Paese sta intraprendendo verso gli obiettivi del Piano nazionale energetico, che prevedono per l’Italia 114 gigawatt di energia da fonti rinnovabili entro il 2030. L’eolico offshore sfrutta la maggiore forza del vento grazie al posizionamento in mare delle turbine rispetto a un impianto terrestre; inoltre, non consuma suolo.

L’avvio è stato preceduto da una tavola rotonda. Con Riccardo Toto, direttore generale di Renexia sono intervenuti: Stefano Ciafani, presidente di Legambiente; Sergio Prete, presidente dell’Autorità portuale, Alessandro Cecchi Paone, giornalista e divulgatore scientifico; l’imprenditore Guido Crosetto. In collegamento: il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano; i ministri dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e quello delle Infrastrutture Enrico Giovannini, e il presidente di Acciaierie d’Italia, Franco Bernabè.

Questo è anche un momento di orgoglio perché questo primo parco eolico marino in buona sostanza apre la strada a quello che è un grande programma di produzione di energia rinnovabile e compatibile con l’ambiente, come quello che Renexia ha immaginato in una zona particolarmente delicata per tanti aspetti come quella di Taranto“,  ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, in un videomessaggio.

Le emergenze che stiamo vivendo in questi momenti – ha aggiunto – si coniugano con quella che era già stata la decisione di spingere moltissimo per tutte le energie rinnovabili, ma l’eolico applicato al marino può essere per l’Italia davvero un settore importante di sviluppo. Altre iniziative hanno avuto il via libera e c’è grande impulso da parte del Governo”.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati