Il Gruppo SOL investe €15 milioni nel recupero di anidride carbonica biogenica

Il Gruppo SOL – uno dei principali operatori europei nella produzione di gas tecnici, puri e medicinali – ha siglato con la tedesca CropEnergies – tra i maggiori produttori di etanolo da biomasse rinnovabili – un accordo per un investimento congiunto volto alla realizzazione di un impianto produttivo per il recupero di CO2 biogenica da fermentazione alcolica.

Nello specifico, l’investimento dei due partner, pari a circa €15 milioni, sarà realizzato presso il sito BioWanze SA. (nella città di Wanze), dove è ubicato il più grande impianto di produzione di etanolo da biomasse rinnovabili in Belgio, in sostituzione principalmente dei combustibili fossili nei trasporti.

Con inizio dell’operatività prevista per il 2021, l’impianto catturerà dalla produzione di etanolo fino a 65.000 tonnellate di CO2 della massima purezza su base annuale, utilizzabili per applicazioni nei settori alimentare, sanitario ed ambientale.

SOL è un Gruppo multinazionale italiano che opera in Europa, Turchia, Marocco, India e Brasile in due distinti settori prevalenti: quello della produzione, ricerca applicata e commercializzazione di gas tecnici, puri e medicinali (Area Gas Tecnici) e quello dell’assistenza medicale a domicilio (Area Home Care).

Previous articleARERA e Ambasciata d’Italia, il punto sul mercato dell’energia in Grecia
Next articleAurélie Alemany nuovo amministratore delegato di Senec