Huawei, partnership con GAC per la produzione di vetture elettriche

Huawei ha annunciato la firma di una collaborazione con GAC – società automobilistica cinese – per la fornitura di speciali piattaforme per il telaio destinate alle nuove vetture elettriche che recheranno il brand del colosso della telefonia. Che, dal canto suo, fornirà l’architettura informatica della vettura: la prima auto marchiata Huawei sarà un Suv elettrico, altamente avanzato sul piano tecnologico e dotato di guida autonoma di livello 4.

L’obiettivo di Huawei è lanciare sul mercato la sua prima auto elettrica entro il 2023, ma a seguire ne arriveranno altre: in totale dovrebbero essere 8 i modelli elettrici che nasceranno dalla collaborazione di Huawei e GAC, realtà che sta già lavorando da tempo sull’elettrico in quanto punta a eliminare i motori termici dalla sua produzione entro il 2025. Più in generale, non si tratta di un esordio assoluto con l’elettrico: ricordiamo infatti che all’ultimo Salone di Shanghai Huawei ha presentato la Arcfox Alpha S, un’auto elettrica realizzata insieme al gruppo BAIC per dimostrare quello a cui l’azienda cinese può ambire nell’automotive. Da qui la spinta per una nuova produzione in serie.

La firma dell’accordo con GAC si aggiunge a un massiccio piano di investimenti nell’elettrico da parte di Huawei, che nella scorsa primavera ha annunciato che investirà un miliardo di dollari nello svilippo di software per la gestione dei propulsori elettrici e dei sistemi di guida autonoma.

Previous articleCATL, la nuova batteria agli ioni di sodio raggiunge una densità di 160Wh/kg
Next articleEnergia: in Puglia contributo alle famiglie per le rinnovabili