Con Fortum la Finlandia punta sul teleriscaldamento a emissioni zero

Fortum – compagnia energetica finlandese – e l’amministrazione della città di Espoo, situata nella regione dell’Uusimaasi, hanno comunicato il loro impegno a promulgare il  teleriscaldamento a emissioni zero nella rete che opera nelle regioni circostanti all’area locale.

Il progetto accelerato per la neutralità del carbonio nell’anno in corso si chiama Espoo Clean Heat ed è incentrato sulla costruzione di un nuovo impianto di teleriscaldamento. Ricordiamo che per neutralità carbonica si intende il raggiungimento di un equilibrio tra le emissioni e l’assorbimento di carbonio.

La nuova generazione di teleriscaldamento si basa sulla sostituzione dei combustibili fossili con soluzioni intelligenti e flessibili, ad esempio utilizzando il calore residuo, l’elettricità rinnovabile, l’energia geotermica e la bioenergia.

ll nuovo impianto a 49 megawatt alimentato a biomassa sarà messo in servizio nell’estate 2020 nell’area dell’attuale impianto di Kivenlahti, dove due caldaie a pellet producono già teleriscaldamento. Questa struttura sostituirà una delle due unità a carbone della centrale di Suomenoja. La messa in servizio dell’impianto aumenterà del 40% la percentuale di teleriscaldamento a emissioni zero a Espoo.

 

Previous articleRinnovabili e finanza sostenibile nel futuro di Enel
Next articleAuto elettrica, Arco FC scommette sull’equity crowdfunding

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here