E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeAuto elettricaAuto elettrica, Arco FC scommette sull'equity crowdfunding
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Auto elettrica, Arco FC scommette sull’equity crowdfunding

Tre minuti di ricarica per percorrere fino a 1000 km in auto elettrica. È quanto consentirebbe la tecnologia messa a punto e brevettata dalla bolognese Arco FC – società specializzata nella produzione di celle a combustibile a idrogeno – che ha da poco lanciato una campagna di crowdfunding su CrowdFundMe, unica piattaforma di settore quotata a Piazza Affari.

Una raccolta capitali con un obiettivo iniziale di 200mila euro – superato in meno di una settimana- che servirà per perfezionare ed esportare nel mondo l’innovazione, a zero emissioni, sperimentata con successo presso lo stabilimento italiano della Toyota Material Handling. Arco FC ha un’esperienza ventennale nel suo settore, dove finora ha investito 40 milioni di euro e attualmente collabora, per lo sviluppo dei suoi sistemi, con l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e con l’ente ENEA e fa, inoltre, parte dell’associazione H2IT e del Cluster Greentech dell’Emilia-Romagna.

Arco FC punta dunque più che mai, sulla forza del suo prodotto ibrido, per la ricarica di soli 3 minuti e a zero emissioni di CO2, uscito a pieni voti dai test eseguiti da Toyota M.H.

Una tecnologia per cui sono già stati depositati due brevetti e tre sono in fase di deposito. I capitali raccolti dalla campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe saranno utilizzati in questo modo: al 30% per le certificazioni dei prodotti, al 40% per il capitale circolante e al 30% per la costituzione di una rete commerciale globale.

Arco FC ha un’esperienza ventennale nella produzione di celle a combustibile a idrogeno, dove finora ha investito 40 milioni di euro e attualmente collabora, per lo sviluppo dei suoi sistemi, con l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e con l’ENEA e fa, inoltre, parte dell’associazione H2IT e del Cluster Greentech dell’Emilia-Romagna.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati