FCA, partnership con Enel e Engie per la mobilità elettrica

Due nuove partnership per FCA, questa volta per la mobilità elettrica, a controfirma Enel X ed Engie. Le due società, leader del mercato energetico a livello globale, collaboreranno con il Gruppo italo-americano per creare una rete infrastrutturale di ricarica rivolta ai clienti, così da dare una spinta alla vendita e alla produzione dei nuovi modelli elettrificati, come previsto dal piano industriale del costruttore inaugurato lo scorso anno: entro il 2022 faranno la loro comparsa Fiat 500 a zero emissioni (ma non prima della gamma mild-hybrid per l’intera famiglia 500), Jeep Renegade e Compass PHEV, mentre il marchio Alfa Romeo dovrebbe presentare almeno 6 modelli ibridi plug-in.

Enel X collaborerà con Fca in Italia, Spagna e Portogallo, mentre Engie affiancherà Fca in 14 altri paesi europei. Nel corso dei prossimi due anni, Fca installerà circa 700 punti di ricarica presso gli stabilimenti, i centri di ricerca e i parcheggi destinati ai dipendenti in Italia, i quali potranno usufruire di queste infrastrutture per ricaricare i propri veicoli durante l’orario di lavoro.

“Stiamo creando un ecosistema di partner, prodotti e servizi nei diversi mercati al fine di soddisfare e superare le aspettative, in rapida evoluzione, dei nostri clienti in termini di veicoli elettrificati”, sottolinea l’ad di Fca Mike Manley. L’obiettivo principale delle due partnership – spiega il gruppo italoamericano nella nota – è l’offerta di soluzioni di ricarica in ambito privato e pubblico a sostegno della vendita della futura gamma di veicoli elettrici di Fca, tra cui la Fiat 500 a batteria e la Jeep Renegade plug-in.

I 700 punti di ricarica Enel X verranno installati presso gli stabilimenti, i centri di ricerca e i parcheggi: i dipendenti del gruppo potranno usufruire di queste infrastrutture per ricaricare i propri veicoli durante l’orario di lavoro. Grazie alla collaborazione con i due partner, Fca offrirà ai clienti la possibilità di installare presso la propria abitazione uno specifico punto personalizzato (la cosiddetta wallbox) per l’ottimizzazione e la gestione intelligente della ricarica in base alle effettive necessità. I partner cureranno con Fca la fase preliminare, rivolta alle verifiche di fattibilità e installazione, così come la fase di gestione e manutenzione della wallbox.

Il cliente sarà dunque accompagnato e assistito durante l’intero ciclo di vita del veicolo e della sua wallbox. In aggiunta alla ricarica delle vetture elettriche in ambito privato, ai clienti saranno anche offerte soluzioni di ricarica economiche e facilmente accessibili in ambito pubblico. Fca collaborerà con i partner allo sviluppo di applicazioni necessarie alla localizzazione dei punti di ricarica, alla prenotazione e al pagamento della ricarica.

E tutto questo sfruttando le soluzioni integrate di connettività dei veicoli. Attraverso il supporto dei partner, inoltre, Fca proseguirà le attività di formazione ed elettrificazione di tutta la sua rete di concessionari che è già stata avviata in tutta Europa. Sono stati studiati programmi di formazione dedicati per la forza vendita e tutto il personale operante presso i concessionari del Gruppo. Per loro sono anche state pensate specifiche infrastrutture di ricarica destinate all’attrezzamento dei piazzali, dei parcheggi clienti, delle aree di test drive e delle officine

Previous articleSMA Solar Technology AG: +80% di ordini in entrata
Next articleSostenibilità: in arrivo l’Ecofuturo Festival 2019

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here