zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeFotovoltaicoEuropean Energy sigla accordo con RINA per rendere più green impianto fotovoltaico
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

European Energy sigla accordo con RINA per rendere più green impianto fotovoltaico

L’azienda danese European Energy, specializzata in energie rinnovabili e già sviluppatrice in Italia di impianti fotovoltaici record per dimensioni, ha siglato un accordo con RINA, multinazionale di ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, per rendere più green un suo prossimo progetto di energia fotovoltaica in Sicilia.

Il progetto oggetto della collaborazione con RINA – riporta un comunicato – riguarda la realizzazione di un maxi impianto fotovoltaico a Vizzini, in provincia di Catania, da 400 ettari, che ha già ottenuto autorizzazione per una potenza pari a 250 megawatt elettrico (MWe). L’impianto, a regime, produrrà energia pulita equivalente ai consumi di 130.000 famiglie evitando immissione nell’atmosfera di 165.000 tonnellate di CO2 all’anno rispetto all’utilizzo di fonti fossili.

La collaborazione tra European Energy e RINA prevede una verifica di ottemperanza e progettazione esecutiva, e si focalizza su due aspetti molto importanti nell’ambito dello sviluppo di un progetto fotovoltaico con caratteristiche innovative, sia progettuali che realizzative.

Il primo aspetto riguarderà l’ottimizzazione progettuale e la selezione delle migliori tecnologie adatte a massimizzare la produzione di energia a parità o massima riduzione della superficie occupata. Requisiti tecnici, considerazioni ambientali e normative locali saranno attentamente considerate al fine di garantire la migliore progettazione possibile, in linea con le prescrizioni dettate dalla Regione Sicilia.

Nel caso specifico, RINA valuterà tutte le soluzioni più innovative e adatte a rendere il progetto rispettoso dell’ambiente. Lo farà avvalendosi della tecnologia tracker, un sistema di regolazione automatica dell’orientamento dei pannelli solari che consente di massimizzare la produzione di energia pulita, e l’agrivoltaico, una tecnologia fotovoltaica che concilia produzione di energia e coltivazioni, anche di pregio, sottostanti ai pannelli, riducendo tra l’altro consumo d’acqua grazie all’ombreggiamento e a una maggiore cura dei terreni. Tra gli elementi tecnici e progettuali che RINA valuterà, troviamo tecnologia di generazione, configurazione e posizionamento delle strutture modulari, nonché opere di connessione.

Il secondo aspetto principale di intervento riguarda le opere di “ripristino vegetazionale” e tutte quelle collegate al miglioramento e alla manutenzione  dell’area interessata dal progetto, in modo da ottemperare e superare i requisiti richiesti dalla valutazione d’impatto ambientale (VIA) già ottenuta.

In particolare, gli interventi riguarderanno, tra gli altri, laghetti artificiali, pozzi, vasche di accumulo e manutenzione dell’ambiente circostante come impluvi e regimazione delle acque. Tutti gli interventi di riqualificazione paesaggistica saranno coerenti con il contesto pedoclimatico e naturalistico dell’area. Anche la manutenzione delle aree verdi sarà parte del programma di studio eseguito da RINA, come le opere di ripristino dopo la dismissione del parco a seguito del suo futuro esercizio operativo trentennale.

Selezione della migliore tecnologia, opere di riforestazione e miglioramento del territorio sono, da sempre, aspetti chiave e di tradizionale cura da parte di European Energy nello sviluppo e nella realizzazione di progetti di energia eolica e fotovoltaica o Power-to-X, e la collaborazione con una realtà di riferimento e riconosciuta a livello internazionale come RINA non solo garantirà maggiore riconoscimento qualità e innovazione al progetto,  ma costituirà un ulteriore passo di vicinanza al territorio Italiano, coerentemente con lo spirito di European Energy che punta sempre a collaborare con aziende e stakeholder locali coinvolgendo il territorio in maniera positiva e proattiva.

Alessandro Migliorini, Direttore e Country Manager Italia di European Energy ha dichiarato: “Il progetto fotovoltaico di  Vizzini rappresenta un passaggio chiave nella nostra strategia di sviluppo e investimento in Italia. Siamo felici di avere al fianco una realtà come RINA per rendere ancora più green,  innovativo e sostenibile sotto tutti gli aspetti quello che sarà, a tutti gli effetti, un nostro flagship project a livello internazionale. La partnership con RINA è perfettamente coerente con le caratteristiche dei progetti che sviluppiamo, basati sempre sulla selezione di migliori tecnologie e tecniche progettuali.”

Andrea Bombardi, Carbon Reduction Excellence Executive Vice President di RINA, ha aggiunto: “Con European Energy, tra i player più rilevanti nell’ambito delle energie rinnovabili, avremo la possibilità di cooperare in Italia e all’estero promuovendo e sostenendo lo scambio di conoscenze, con l’obiettivo di lavorare ai processi di transizione energetica in maniera ampia e trasversale al supporto dell’intera filiera. Partendo dall’impianto fotovoltaico di Vizzini, seguiremo i progetti italiani ed esteri di European Energy mettendo a disposizione le nostre competenze. Siamo sicuri che questa collaborazione rappresenti un ulteriore tassello nel percorso necessario che ci porterà ad avere un sistema energetico più sostenibile, pronto ad accogliere nuovi modelli di approvvigionamento, produzione e consumo di energia”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati